Non basta l’allontanamento, il Riesame manda in carcere pusher della zona del Valli
E’ un marocchino clandestino: arrestato dalla Polizia

7/11/2016 – La Polizia di Reggio Emilia ha tratto in arresto, in esecuzione della misura cautelare in carcere emessa dal Tribunale della Libertà di Bologna, Hassan Benhachmi, marocchino di 29 anni, clandestino in Italia.

 E’ coinvolto nell’indagine denominata “Boss” , insieme ad altre sei persone ritenute responsabili di spaccio, sistematico e continuato, di cocaina ed hashish nel centro di Reggio e in particolare nella zona del teatro Valli.

Per due dei sette pusher, arrestati nel corso delle indagini, il P.M.  non richiedeva la misura cautelare poiché nei loro confronti veniva adottato un provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale eseguito mediante accompagnamento alla frontiera.

A carico degli altri cinque indagati il G.I.P. emetteva la misura del divieto di dimora in Reggio Emilia. Nei confronti di tre indagati, tuttavia, il Tribunale del Riesame, su ricorso della  Procura reggiana, riteneva maggiormente confacente alle esigenze cautelari la misura della custodia  in carcere; la decisione del Tribunale di Bologna diveniva esecutiva per il BENHACHIMI che, quindi, veniva rintracciato e tratto in arresto dagli uomini della Squadra Mobile di Reggio Emilia.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *