Con una magia del “mago” Cesarini la Reggiana supera la Feralpi ed è terza. Lunedì il derby col Parma.

di Carlo Codazzi – Con uno splendido gol del “Mago “ Cesarini, ad inizio secondo tempo, la Reggiana ha battuto la Feralpi Salò salendo al terzo posto nella classifica del girone B di Lega Pro a 2 punti dalla capolista Venezia.

La Reggiana è venuta a capo di una partita complicata in cui ad avere da recriminare è senza dubbio la Feralpi che ha colpito una traversa nel primo tempo e sciupato almeno 3 buone occasioni nella fase centrale della ripresa. L’importantissima vittoria consente alla truppa di mister Colucci di preparare con maggior serenità il tanto atteso derby col Parma in programma lunedì prossimo, alle 20.30, al “Città del Tricolore”.

Le formazioni

Colucci ha rinnegato contro la formazione gardesana la difesa a 3 optando per 4-3-1-2 con Rozzio a far coppia con Sabotic al centro della difesa. Altra sorpresa a sinistra dello schieramento difensivo con Pedrelli schierato titolare dal 1’. In regia Bovo, rientrato dalla squalifica con Angiulli e Calvano interni. In attacco la terza sorpresa con Cesarini schierato al posto di Nolè dietro alla coppia Guidone-Manconi. Schema quasi simile per mister Asta con il Salò schierato col 4-3-2-1 con Gerardi punta avanzata.

La gara

Feralpi subito aggressivo con Staiti ad imbeccare Gerardi che è stato anticipato in corner all’ultimo da Sabotic. All’8’ Staiti ha controllato un pallone e da 25 metri ha lasciato partite una staffilata che ha sbattuto sulla traversa con Perilli immobile. La Reggiana stentava a fare gioco creando un solo pericolo, al 13’, quando Guidone ha mancato l’aggancio a pochi passi da Livieri su assist di Calvano. Ospiti che praticavano un gioco maschio e a farne le spese al  15’ è stato Pedrelli colpito duro da Parodi. L’arbitro ha inizialmente lasciato giocare favorendo scontri e scaramucce tra le due formazioni. Passati i primi 25’ la Regia ha preso quota favorita dal cambio di passo di Cesarini che ha trovato la posizione alzando il ritmo e la qualità delle sue giocate. I granata si sono fatti pericolosi con 3 tentativi di Manconi e uno al volo di Angiulli che ha raccolto un cross di Mogos. Di palle gol limpide, però, nemmeno a parlarne.

Al 2’ della ripresa il gol: Calvano è partito palla al piede da metà campo, un po’ defilato sulla destra, e ha lanciato lungo dentro l’area ospite, Cesarini si è inserito colpendo di piatto sinistro, di prima intenzione, spedendo la palla nell’angolino alla sinistra dell’esterefatto Livieri. Una “magia” che ha liberato la gioia sfrenata dello stesso “Mago” Cesarini che è corso verso la panchina raccogliere l’abbraccio dei compagni e poi verso la tribuna dove c’era la moglie. Dopo mesi passati a guardare i compagni per il brutto infortunio patito per il “Mago”è arrivato il momento di gloria. Al 48’ Pedrelli, sofferente per il colpo subito nel 1° tempo, ha lasciato il campo per Giron. Passata in svantaggio, la Ferlapi si è gettata rabbiosa in avanti e al 52’ Perilli ha bloccato in due tempi un tiro cross di Gambaretti. Dopo 4’ è stato Bovo a sbrogliare un situazione critica in area granata. Al 66’ Prodezza di Perilli per deviare in angolo una girata di destro, dal limite, di Romero che aveva evitato Rozzio e Sabotic. Un minuto dopo standing ovation per Cesarini che è stato rilevato da Nolè. Al 68’ ha sfondato a destra il Salò, palla a Guerra che ha calciato di destro, ma Perilli si è opposto da campione respingendo in tuffo, poi Sabotic ha anticipato in scivolata ancora Guerra sventando la minaccia. Altra palla gol per  gli ospiti al 73’: cross dalla sinistra di Romero con Guerra a incornare il pallone di testa, sotto misura, ma con la mira di poco alta. La sfuriata della Ferlapi è terminata qui perché la Reggiana è riuscita a d alzare il baricentro approfittando anche del calo fisico degli avversari. I granata sono riusciti a contenere il Salò che si è fatto vivo con qualche mischia senza creare più veri pericoli alla porta di Perilli. Nel finale l’ingresso di Marchi (83’) al posto di Guidone per mettere minuti (davvero pochi) in vista del derby col Parma. Boato finale della Curva Sud al triplice fischio. Adesso si pensa solo al derby atteso da un ventennio da una tifoseria granata che sogna una serata memorabile.    

TABELLINO

REGGIANA-FERALPI SALO’ 1-0 (pt 0-0)

Marcatore: 47’ Cesarini.   

Reggiana (4-3-1-2): Perilli; Mogos, Rozzio, Sabotic, Pedrelli (48’Giron); Calvano, Bovo, Angiulli; Cesarini (67’Nole’), Guidone (83’ Marchi), Manconi. A disp: Narduzzo, Spanò, La Fuente, Lombardo, Ghiringhelli, Trevisan, Bonetto, Falcone. Allenatore:  Leonardo Colucci

Feralpi Salò (4-3-2-1): Livieri;  Gambaretti, Aquilanti, Allievi, Parodi; Settembrini, Davì, Maracchi (54’ Romero); Staiti (71’ Luche), Guerra (77’ Bizzotto); Gerardi. A disp.: Caglioni, Ruffini, Gamarra Ruiz, Turano, Boldini,  Codromaz, Romeda, Murati. Allenatore : Antonino Asta.

Arbitro: Sig. Federico Dionisi dell’ Aquila

Assistenti  Sigg. Rotondale e Marilenza Dell’Aquila.

Note: ammoniti Guidone (R), Calvano (R), Gerardi (F), Guerra (F), Settembrini (F). Angoli 1-4. Recupero pt 3’ – st 3’. Spettatori 6.000 circa.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *