Iren Ambiente compra Amiu Genova: operazione firmata dai reggiani Paterlini e Strozzi

20/12/2016 – Iren Ambiente – guidata dall’a.d. reggiano  Roberto Paterlini – entrerà subito dopo Capodanno nel capitale sociale di Amiu, l’azienda per la raccolta dei rifiuti del Comune di Genova.

Arriva così a compimento il progetto di integrazione al quale lavora da un anno il direttore generale di Amiu, Ivan Strozzi, manager di primo piano del settore ambientale, e anche lui reggiano.

L’imgresso di Iren avverrà in due fasi: entro inizio 2017 con un aumento di capitale in denaro arrivando al 49% delle azioni, entro fine 2017 con un secondo aumento di capitale in apporto di impianti o investimenti per nuovi impianti andando oltre il 51%, quindi assumendo il controllo dell’azienda.

Ivan Strozzi

Ivan Strozzi

Lo hanno annunciato oggi gli assessori al Bilancio e al Ciclo dei rifiuti di genova, Franco Miceli e Italo Porcile dopo che “la Giunta ha approvato la delibera da proporre al Consiglio sulle linee di indirizzo dell’accordo tra Comune di Genova e Iren Ambiente per l’aggregazione industriale con Amiu”. “Per dare il via all’operazione – ha dettpo Miceli – è necessario il nulla osta dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato. Il primo voto della delibera in Consiglio comunale è previsto a metà gennaio, con l’obiettivo di firmare entro il 30 marzo il contratto di investimento con Iren Ambiente”.

Per dare il via alla seconda fase il Comune dovrà garantire una proroga del contratto di servizio oltre il 2020 e la riapertura della discarica di Scarpino 3. I

ren ambiente gestirà la governance dell’azienda sotto il monitoraggio del Comune. Quando Iren Ambiente supererà il 51% del capitale sociale di Amiu al Comune di Genova rimarrà un potere di veto sulle decisioni aziendali, un presidio sulla strategia industriale, con la garanzia della salvaguardia occupazionale, dell’assunzione a tempo indeterminato dei lavoratori precari e del mantenimento a Genova della sede aziendale.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *