Venezia-Reggiana: le pagelle dei granata. Non è bastata la buona prestazione del “Mago” Cesarini.

di Carlo Codazzi -Non sono bastate ai granata per passare il turno di coppa a Venezia le buone prestazioni del “Mago” Cesarini (il migliore della Reggiana), in campo per 103′ dopo il lungo infortunio da cui ha da poco recuperato, di  Maltese e Giron. Nel bilancio della Regia pesa in negativo il grave errore di Narduzzo sul gol del Venezia. Tre ragazzi del’99 al debutto in prima squadra.

Narduzzo 5: L’erroraccio sul gol di Stulac condanna un prestazione che sarebbe stata più che sufficiente.

Giron 7: con le sue sovrapposizioni ha creato imbarazzo alla retroguardia di inzaghi. Propositivo, concentrato e attento anche in copertura.

Rozzio 6: partito centrale è stato spostato da Colucci a destra per arginare Marsura. Ha sofferto, ma a gioco lungo se l’è cavata con esperienza.

Sabotic 6: prestazione attenta senza particolari sbavature a parte i primi 10’ della ripresa.

Panizzi 6: Partito esterno basso a destra ha patito Marsura costringendo Colucci a spostarlo al centro, dopo 20’, dove ha fatto meglio crescendo alla distanza.

Maltese 7: regia lucida, ha preso in mano la squadra nella ripresa dopo un quarto d’ora da brividi per i suoi. Presente anche in fase di copertura ha segnato il rigore del pari. Sfortunato nel penalty della roulette finale in cui ha colpito la traversa.

Bonetto 6: titubante per un’ora è salito di rendimento carburando come un diesel. Nei supplementari ha trovato anche gli inserimenti e in uno di questi ha conquistato il rigore del pari.

Lombardo 6,5: un bel motorino. Intraprendente, si è fatto vedere anche con dei tiri dalla distanza.

Cesarini 7: il “Mago” è entrato in tutte le azioni offensive dei granata dimostrando anche verve fisica e capacità di rottura. Costante nel pressing alto finchè ha avuto fiato. Buona intesa con Giron e Lafuente sulla fascia mancina.

Lafuente 6: vivace, soprattutto nei primi 45’. Cala col passare dei minuti.

Falcone 5,5: Sgomma, ma combina poco nel 1° tempo. Meglio nella seconda metà della ripresa, ma ha faticato a trovare le giocate e il tiro.

Mecca (rigore fallito nella sequenza finale dal dischetto,ma capita anche ai campioni), Rizzi e Mastropietro s.v. con la soddisfazione del gettone di presenza tra i grandi.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *