Profughi sì o no? Il centro destra continua a litigare
Pagliani vs Prampolini: “Le tue lezioni sono fuori luogo”

3/11/2016 – «Cara Donatella, la lezione di buonismo che ci hai impartito su Facebook è inutile e fuori luogo. Vedi di mantenere la coerenza che ti ha sempre caratterizzato senza scadere in post scontati che ognuno al mondo dovrebbe e potrebbe scrivere».
E così continuano a volare gli stracci nel centro destra sul nodo dell’accoglienza ai richiedenti asilo.
Il leader di Forza Italia Giuseppe Pagliani, capogruppo in comune e in provincia, oggi replica alla convalescente  Donatella Prampolini, punto nel vivo non tanto per la sua difesa di Paolo Brunazzi, quanto  per le critiche rivolte al centro destra «schiavo di luoghi comuni disumani».
da sinistra Anna Borsarelli, Giuseppe Pagliani e Massimo Palmizio

da sinistra Anna Borsarelli, Giuseppe Pagliani e Massimo Palmizio

«Io più di chiunque, stimandoti profondamente da sempre, ti ho sostenuta all’interno di Forza Italia come candidato sindaco civico appoggiato dal centrodestra a Reggio Emilia» scrive l’avvocato di Arceto in una lettera aperta a Prampolini Manzini, ma «la lezione di propagandato buonismo che ci hai impartito da Facebook è inutile e fuori luogo: chiunque di noi vuole aiutare i profughi veri ed ancora con maggiore determinazione i bambini e le donne che fuggono dai soprusi, dalle violenze e dalle guerre».
Paolo Brunazzi "Oracle King" con i suoi ospiti pachistani

Paolo Brunazzi “Oracle King” con i suoi ospiti pachistani

Perchè «da sempre il solidarismo vero e concreto è quello che ci hanno insegnato nella comune militanza in Alleanza Nazionale e non ci interessa di certo il finto buonismo di Pds- Ds e Pd, i cui amministratori utilizzano la solidarietà spesso come forma di propaganda».
Donatella Prampolini Manzini

Donatella Prampolini Manzini

 Ma ora – aggiunge – «l’ aiuto materiale ed immediato va dato ai nostri connazionali terremotati: a loro devono essere rivolti adesso i nostri aiuti e le nostre attenzioni, smettiamola di riempirci la bocca di mezzi slogan inutili e fuori luogo».
 «Esiste gente nel centrodestra locale e nazionale che milita con passione e coraggio da sempre, avendo pagato sempre l’impopolarità dell’ essere contro l’occupazione culturale della sinistra. Se vuoi rivolgere una critica è alla sinistra che Ti devi rivolgere, il centrodestra nazionale si sta riorganizzando ed i partiti che lo compongono non hanno niente da imparare da Renzi, dal Pd o dai grillini» conclude Pagliani.«Tanta fiducia da parte nostra Ti è stata data in passato per la grande coerenza che Ti ha sempre caratterizzato, vedi di mantenere quel tenore e quell’atteggiamento, senza scadere in post scontati che ognuno al mondo dovrebbe e potrebbe scrivere».
NANETTI VS BRUNAZZI E PRAMPOLINI: “SONO PRONTO AD ACCOGLIERE GRATIS DUE TERREMOTATI”
«Mi dichiaro disposto ad ospitare, gratuitamente in casa mia, due terremotati miei compatrioti, indifferente se uomini o donne ma preferibilmente adulti, che fa meno notizia dei bimbi, ma e più facile che si trovino a loro agio». Lo afferma Andrea Nanetti, ex consigliere comunale di Forza Italia a Correggio,  che interviene polemicamente nei confronti di Donatella Prampolini (pronta a ospitare bambini orfani in fuga dalle guerre) e soprattutto contro Paolo Brunazzi, il consigliere civico di destra che nel suo b&b a Cadelbosco ospita sei richiedenti asilo pakistani.

Nanetti, che si è sempre dato del tu con Oracle King, oggi gli dà del lei.

Andrea Nanetti

Andrea Nanetti

“Non sono stupito dalle persone coi valori di destra in bocca e quelli di sinistra in tasca, ma della loro retorica buonista, che diventa agguerrita quando ce da azzittire chi come Elena Diacci ha chiesto coerenza, tant’è che il buon Brunazzi e arrivato a offrirle ironicamente (su Facebook) dei soldi per farla tacere”, scrive Nanetti.
“Il signor Paolo Brunazzi con pernottamento e piccola colazione a sei giovani Pakistani incassa esattamente euro 3240 al mese (18€ a testa x 6 Persone x 30gg= €3240) facendo percepire almeno altrettanti soldi pubblici alla coop dimora di Abramo – aggiunge – Però la solidarietà di cui si riempie la bocca sarebbe vera solo se gratuita.
Inoltre ricordo che il Pakistan non è in guerra, sicché non sono profughi ma clandestini, quindi tutto ciò non è discriminatorio solo verso gli Italiani, ma anche per i tantissimi Pakistani che in Italia sono entrati regolarmente e per vivere lavorano”.

Quindi una stoccata a Donatella Prampolini: “Poi visto che la “mangiatoia accoglienza” clandestini può far gola, spero che le reali motivazioni dell’intervento buonista della Prampolini non siano le stesse di Brunazzi. Di certo Donatella offrendosi di accogliere dei bambini attrae l’attenzione “del popolino”.

E conclude: “Intanto io mi dichiaro disposto ad ospitare, gratuitamente in casa mia, due terremoti miei compatrioti, indifferente se uomini o donne ma preferibilmente adulti, che fa meno notizia dei bimbi, ma e più facile che si trovino a loro agio”.
BIZZOCCHI (FdI):”BRUNAZZI IN QUESTO CASO SBAGLIA, MA PER NOI E’ UN BRAVO ALLEATO POLITICO. IL CENTRO DESTRA SIA UNITO”
“In merito alle dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa riguardanti il consigliere comunale Paolo Brunazzi di Centro Destra e le sue scelte personali, che non condividiamo, preciso che per noi di FdI-AN il suddetto consigliere comunale rappresenta un alleato politico il quale ha sempre portato avanti delle tematiche di centro destra con continuità e coerenza a differenza di alcuni soggetti politici i quali a livello nazionale hanno condiviso e continuano a supportare certe politiche del governo Renzi e della sinistra e i cui esponenti locali non hanno esitato a polemizzare contro le scelte del suddetto consigliere sfruttando l’occasione per acquisire visibilità.
 
Così come prerogativa di una certa sinistra, nella fattispecie del consigliere De Lucia, è la ricerca di visibilità tramite delle fantasiose quanto ridicole proposte di inclusione sociale delle realtà di centro destra pubblicate su internet delle quali attendiamo il seguito.

bizzocchi

Alberto Bizzocchi

 
Ricordiamo come il consigliere De Lucia sia tra i principali promotori per l’elaborazione di un bando relativo all’accoglimento dei migranti in merito al quale Fratelli d’Italia  esprime perplessità in quanto ricalca un modello che, al di là della umana solidarietà, è da sempre fortemente criticato dal centrodestra per i suoi meccanismi che offrono implicitamente la possibilità di creare un vero e proprio business (ricordiamo a tal scopo la proposta a livello nazionale di Fratelli d’Italia per l’introduzione di una legge sulla seria rendicontazione delle spese effettuate dalle associazioni e cooperative che si occupano dei migranti). È necessario invece, da parte di tutto il centrodestra locale, focalizzarsi seriamente sul contrastare di concerto le politiche della sinistra anche reggiana che promuovono questi modelli di accoglienza di dubbia efficacia, e impegnarsi per fornire proposte a tutte le situazioni di emergenza attuali che ad oggi coinvolgono sia i migranti sia gli italiani in situazioni di povertà e purtroppo calamità, i quali è doveroso che ricevano lo stesso impegno in termini di risorse comunitarie e nazionali”. 
(Alberto Bizzocchi coordinatore provinciale Fratelli d’Italia – AN Reggio Emilia )

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *