“Park Vittoria, cosa c’è nella scatola?”
Guatteri chiede il certificato di collaudo

11/11/2016Sabato 12 novembre, alle 17, taglio del nastro della nuova piazza della Vittoria, con l’intervento del ministro Graziano Delrio, già sindaco di Reggio Emilia. La piazza, pavimentata in pietra di Luserna, si presenta come una estesa massa grigia: l’effetto estetico non è dei migliori. L’inaugurazione non coincide con l’entrata in funzione del parcheggio sotterraneo, dove evidentemente si stanno completando i lavori. Tra gli oppositori, i 5 Stelle segnalano che il comune non ha fornito ai consiglieri il certificato di collaudo. Per rispondere alle critiche Reggio Emilia Parcheggi organizza sempre domani un Open Day nel corso del quale i cittadini potranno visitare, dalle 10 alle 19,   

“PARK VITTORIA , E IL CERTIFICATO DI COLLAUDO?”

di Alessandra Guatteri*

11/11/2016 – Domani ci sarà la trionfale inaugurazione della rediviva Piazza della Vittoria, ma ad oggi non siamo riusciti ad avere risposta ad alcune fondamentali domande che riguardano quello che c’è sotto la Piazza.
C’è il certificato di collaudo dei box che sulla base del contratto di mutuo con le banche doveva essere ottenuto entro il 31 ottobre ?
Per sapere ciò ho presentato un accesso agli atti lunedì 7 novembre. E come al solito mi è stato comunicato che prima del 12 dicembre non mi si potrà rispondere. Un mese e 5 giorni per fare la copia di un certificato di collaudo che “dovrebbe” essere già nella disponibilità di un ufficio sembra un po’ tantino.

Park Vittoria: la piazza è pavimentata

Park Vittoria: la piazza è pavimentata

Inoltre, per avere un quadro completo, sempre lunedì  7 novembre ho chiesto di avere le determine dirigenziali con le quali si accertano le entrate derivanti dal Park Zucchi e che la società  di gestione dovrebbe retrocedere al Comune. Giusto per sapere quanto stiamo incassando con la Zucchi. Mi sembra una domanda più che lecita, ma anche in questo caso inderogabili scadenze amministrative dell’ufficio non consentono di rispondere nei 5 giorni previsti dal regolamento. Quindi dovrò aspettare fino al 12 dicembre,
Inoltre, il 14 novembre scadeva  il mese di proroga che  il Comune si era preso per rispondere a una semplice domanda : chi gestisce il parcheggio Zucchi ?
Non sembra tutto molto strano ?  Evidentemente le scadenze
amministrative cui è soggetto l’ufficio che mi deve dare le risposte (che è sempre lo stesso ) sono veramente incalzanti, così incalzanti che semplici e lecite domande poste da chi rappresenta  i cittadini continuano a rimanere senza risposta.
O forse è l’argomento che è complicato ?

*Consigliera comunale, Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle

“PARK VITTORIA: QUALCHE DOMANDA AL MINISTRO DELRIO”

di Francesco Fantuzzi

Sabato 12 novembre alle ore 17 si terrà l’inaugurazione di Piazza della Vittoria, sfregiata, non solo nell’estetica, da una vicenda infinita ed eufemisticamente poco trasparente.

I fuochi d’artificio, i canti e i balli non copriranno tuttavia il fatto che non sarà contestualmente inaugurato il parcheggio interrato, non ancora completato nonostante le ripetute promesse.

Pare non sarà presente alla cerimonia l’imbarazzante Assessora Maramotti, quella che aveva promesso ai residenti dell’Isolato S.Rocco una grande festa per il 6 giugno: dunque nessuno potrà domandarle il motivo degli oltre cinque mesi di (ulteriore) ritardo.

Interverrà invece il dominus dell’opera, l’ex Sindaco e attuale Ministro alle Infrastrutture (ironia del destino?) Graziano Delrio.

Qualcuno avrà la bontà di chiedergli conto dei 5 milioni di euro di box invenduti, che presto saranno a carico della collettività?

Qualcuno gli ricorderà che la nostra amministrazione ha omesso di verificare che la Final Spa, socia all’89% di Reggio parcheggi, all’epoca della sottoscrizione della convenzione col Comune di Reggio risultava inattiva alla Camera di Commercio di Palermo?

In questo mese scade peraltro la prima rata del provvidenziale prestito a Reggio parcheggi: cosa accadrà nel caso non venisse rispettata?

La fine del cantiere sarà dunque l’inizio dei problemi. Che pagheremo noi.

 

Be Sociable, Share!

5 risposte a “Park Vittoria, cosa c’è nella scatola?”
Guatteri chiede il certificato di collaudo

  1. Ughetta Rispondi

    11/11/2016 alle 10:51

    ‘Complimenti per la festa
    una festa del cazzo’.
    Marlene Kuntz

  2. Alessandro Raniero Davoli Rispondi

    11/11/2016 alle 11:36

    Mi sembra un’ingenuità incredibile quella dimostrata dalla consigliera Guatteri. L’accesso agli atti per un amministratore, quale è il consigliere comunale di opposizione e’ immediato. Non deve aspettare i trenta giorni. Si presenti presso l’ufficio ed esiga la visione del documento, che non deve essere “prodotto” ma messo immediatamente in visione alla consigliera. Ripeto, IMMEDIATAMENTE. (Come se fosse il sindaco o un assessore a chiederlo). Ma la Guattetri ha letto le norme che regolano i poteri, i diritti dei consiglieri comunali. Non permetta che degli impiegati, o meglio la maggioranza PD, continui a prenderla in giro. Se l’ufficio rifiuta di mostrare il documento si chiamino i carabinieri! Saluti, da un ex consigliere comunale, capogruppo a Castelnovo Monti, che i documenti li ha sempre visti immediatamente, quando il caso, recandomi presso gli uffici comunali.
    Alessandro Raniero Davoli

  3. marco Rispondi

    11/11/2016 alle 11:50

    Non capisco questa mancanza di trasparenza, a maggior ragione verso un amministratore pubblico! Siamo in periodo di regime ? Manca solo la modifica alla Costituzione poi il gioco è fatto .

  4. Tania Rispondi

    11/11/2016 alle 12:19

    Giochetti degni di un’amministrazione mafiosa. Ma ovviamente la mia è una semplice ipotesi…

    • Fausto Poli Rispondi

      11/11/2016 alle 13:49

      Ormai a Reggio Emilia lamministrazione comunale Reggiana e’ manovrata dalla mafia. Che puo’ essere mafia Reggiana, tra Reggiani, tra amministratori reggiani. Si’, e’ un’opinione, la mia, pero’ conosco fatti e situazioni che avvlorano il mio pensiero. Avvalorano il mio pensiero. ‘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *