La Reggiana cerca il riscatto con l’Albinoleffe. Il D.G. Franzone: “Non sono preoccupato”.

di Carlo Codazzi – La secca sconfitta col Pordenone ha mortificato in parte gli entusiasmi della tifoseria granata nei riguardi della Reggiana. Il ko non ha creato particolare ansia nell’A.D. Maurizio Franzone che si dimostra moderatamente ottimista sul futuro della Colucci band.

Sig. Franzone, la Reggiana è in linea con gli obiettivi, ma il passo falso di Pordenone è stato pesante. Troppa pressione per le grandi aspettative possono costituire un handicap per la squadra?

“Che ci fosse pressione era prevedibile e giusto. Una sconfitta ci può stare anche se è sta brutta. Non abbiamo praticamente giocato, ma ci può stare. Proprio perché è stata così brutta non sono preoccupato. Siamo dentro gli obiettivi siamo lì a 2 punti nel gruppo delle squadre che possono competere per la vittoria”.

Cosa le è piaciuto di più della Reggiana fino ad oggi e cosa di meno?

“Mi è piaciuto molto di quello che è stato fatto fino ad adesso. Dalla spirito all’unione del gruppo e da come lavorano i ragazzi il mister e tutto lo staff. Io insisto sempre nel dire che non è solo la prima squadra cui guardare ma a tutto anche chi è intorno alla prima squadra, a chi lavora nel settore giovanile, chi lavora negli uffici. Queste sono soddisfazioni per chi deve gestire la società come stiamo facendo noi. Poi, ovviamente, i risultati della prima squadra sono importanti, ma io penso che se c’è questa struttura forte della società alle spalle anche i risultato sportivi sono agevolati se non più facili”.

La fortuna non è stata dalla parte della Reggiana che ha sempre avuto fuori per infortuni vari giocatori importanti..

“Certamente non siamo stati fortunati, ma fa parte del gioco e fa parte anche di come abbiamo programmato la costruzione della squadra ossia cercando di avere i sostituti in ogni ruolo. Certo, quando iniziano a mancare tanti giocatori in ruoli importante e di una caratura importante non è facile, ma chi finora ha giocato al loro posto ha fatto il suo dovere nel modo migliore”.

Il calendario adesso è amico della Reggiana. C’è la concreta possibilità, a suo avviso, di guadagnare terreno prima del derby col Parma?

“Ne mancano tante, un mesetto con tante partite al derby. Non ci pensiamo per ora. Sarà una partita importante Vogliamo arrivarci nella miglior posizione possibile e nella miglior condizione possibile. Ci penseremo nella settimana che precederà la sfida”.

Se non dovesse riuscire a vincere il girone la Reggiana dovrà partecipare alla roulette dei play off e sin qua gli infortuni sono stati numerosi. Ci sarebbe motivo di preoccuparsi se la squadra non arrivasse prima?

“I play off saranno sicuramente molto complicati, ma è presto adesso per valutare questo”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *