L’Atalanta schianta al Mapei un rimaneggiato Sassuolo con 3 reti segnate nel primo tempo.

06/11/2016 – Saranno state le assenze, sarà colpa della stanchezza, sarà tutto quello che si vuole, fatto sta che il Sassuolo ha incassato per mano dell’Atalanta (la squadra attualmente più in forma della A) una pesante sconfitta per 0-3 davanti al suo pubblico. sassuolo-atalanta-banner

Gli orobici hanno messo al sicuro il risultato già nel primo tempo. Atalanta in vantaggio al 19’ con Papu Gomez (anche se sul gol apriscatole del match pesa un fuorigioco grande così del piccolo attaccante nerazzurro non rilevato dall’assistente di Maresca) abile e freddo nel battere a rete davanti a Consigli. Andato rapidamente sotto il Sassuolo non si è più raccapezzato subendo gli ospiti in lungo e largo. Presto è arrivato anche il secondo gol realizzato, con un bel sinistro ravvicinato, da Caldara. Ci si è messa anche la sfortuna per i neroverdi (due legni, uno sullo 0-2, l’altro a buoi ormai scappati dalla stalla) che nel finale hanno protestato molto con Maresca per un presunto fallo da rigore (dalle immagini tv, però, si è visto che non c’era nessun rigore). Insomma, un mix infernale di circostanze (errori, inferiorità sparsa in mezzo al campo, minore lucidità e maggiore stanchezza, oltre che un’avversaria di grande cattiveria e qualità) ha prodotto la sconfitta più pesante di questa quarta stagione in serie A.

Qualcuno sottolinea come questo sia il prezzo da pagare ad un doppio impegno (campionato ed Europa League) di difficile gestione per un gruppo giovane e per giunta falcidiato dalle assenze. Sarà, ma intanto la classifica piange e la squadra di Di Francesco (espulso a 10’ dalla fine per proteste) non è nella melma della zona retrocessione solo perché il Pescara (attualmente terzultimo) in campo non ne vince una. Proprio dal Pescara, ricordiamolo, si è capito che la stagione dei neroverdi era nata sotto una cattiva stella.sassuolo-atalanta-foto

I GOL – Papu Gomez (in offside non rilevato) intercetta un cross nell’area del Sassuolo e scarica a rete, Consigli fa un miracolo, ma non può nulla sul successivo tap-in. E’ il 19’. Cinque minuti più tardi il raddoppio: cross basso di Gagliardini sugli sviluppi di un corner, arriva Caldara e gira imparabilmente a rete. Atalanta vicina allo 0-3 già con Conti al 37’ (Consigli alza in angolo), poi al 40’ Defrel timbra la traversa. Dal possibile 1-2 all’ecatombe il passo è breve. Al 44’ Conti, all’altezza del dischetto scarica sotto il sette con un destro di rara potenza e chiude il match. Nella ripresa l’Atalanta gestisce, il Sassuolo prova a risalire la corrente, ma questa Atalanta è un osso durissimo da rodere per chiunque e il risultato non cambia più.

IL TABELLINO

SASSUOLO – ATALANTA 0-3 (p.t. 0-3)

Marcatori: 19’ Gomez, 24’ Caldara, 43’ Conti.

Sassuolo (3-4-3): Consigli 6; Gazzola 5, Acerbi 5, Terranova 4,5; Lirola 4 (31’ Ricci 5), Pellegrini 4,5 (26’ st Mazzitelli 5,5), Biondini 5, Peluso 5; Politano 5, Matri 4 (1’ st Iemmello 5), Defrel 5. A disp.: Pegolo, Pomini, Cannavaro, Dell’Orco, Ragusa, Adjapong. All. Di Francesco.

Atalanta (3-4-1-2): Berisha 6; Zukanovic 6,5, Caldara 7, Masiello 6,5; Conti 7 (44’ st Raimondi s.v.),  Gagliardini  7(45’ st Migliaccio s.v.), Kessie 7,5, Spinazzola 7; Kurtic 6,5; Petagna 6,5, Gomez 7,5 (41’ st D’Alessandro s.v.). A disp.: Bassi, Sportiello, Pesic, Freuler, Carmona, Paloschi, Grassi, Bastoni, Capone. All. Gasperini.

ARBITRO: Maresca di Napoli (assistenti Vivenzi di Brescia, Pegorin di Latina, quarto ufficiale Tonolini di Milano, arbitri di porta Tagliavento di Terni e Marini di Roma 1).

NOTE: ammoniti Biondini (S), Peluso (S), Gazzola (S), Ricci (S), Gagliardini (A), Conti (A), Kurtic (A). Allontanato Di Francesco (S) per proteste al 36’ del secondo tempo.

LE CIFRE DEL MATCH
Tiri in porta 6-9 (p.t. 5-6); tiri fuori 4-2 (p.t. 1-1); falli 9-18 (3-9); angoli 4-7 (1-7); tempo effettivo: p.t.  30’52” (recupero 1’, effettivo 12”); s.t. (30’18”, recupero 3’ effettivo 1’55”).

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *