Landi Renzo convoca gli obbligazionisti: il titolo ruzzola del 7,46% a 0,2517 euro

29/11/2016 –  Il consiglio di amministrazione di Landi Renzo, l’azienda leader mondiale negli impianti auto a gas, con sede a Corte Tegge (Cavriago-Reggio Emilia) ha dato mandato al presidente Stefano Landi di convocare entro il mese di dicembre 2016 l’assemblea degli obbligazionisti del prestito Landi Renzo 6,10% in scadenza nel 2020. Lo comunica una nota del gruppo: “L’assemblea – si legge – sarà chiamata ad esprimersi in merito ad alcune modifiche al regolamento del prestito nonchè alla concessione di waiver (rinunce, ndr.) ad alcune previsioni dello stesso in via prodromica rispetto alla definizione del progetto di ottimizzazione della struttura finanziaria volte entrambe a non creare i presupposti per una eventuale accelerazione del rimborso del prestito in prossimità della chiusura del presente esercizio.

Stefano Landi

Stefano Landi

L’operazione a  che fare con le scadenze del prestito (il cui tasso è molto oneroso). Le linee guida sono sviluppate con il supporto dell’advisor Mediobanca “e sono in fase di condivisione con la banche finanziatrici”.

Ieri il titolo Landi Renzo a piazza Affari ha chiuso minimi dell’anno, scendendo a 0,2517 euro, con un tonfo del 7,46%.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Rispondi

    29/11/2016 alle 15:07

    Per favore scrivete la verita’. il titolo Landi Renzo e’ a tasso fisso. Come fa a scendere ?

    Quante falsita’ pur di rubare soldi.

    Con internet pure i bimbi sanno leggere che Landi ha emesso un minibond.

    E non e’ possibile abbassare il tasso.

    Se no lo farebbero tutti.

    1) Landri Renzo non e’ leader mondiale negli impianti a gas.
    2) Il minibond non puo’ essere abbassato di tasso, e’ la legge testo unico della finanza.

    Ma chi controlla ?

    Vedrete, Landi sara’ il nuovo Maddoff della finanza semplicemente perche’ gli fanno fare tutto, come fu per Tanzi callisto.

    Poi tra 10 anni in tv parleranno della truffa dei Landi. Ma che cazzo.

    A Landi gli brucia il culo che nessuno gli sottoscrive il mini. Perche’ la soceita’ non vale piu’ tanto. Io ebbi il disonore di impiantare un impianto igs Landi, una vera sfiga mondiale.

    Avrei preferito inculare una rinocerontessa primipara.

    Al ga da scaser, al Landi. Chissa’ che sporcaccionate fara’ sui conti del pall. reggiana.

    Chissa’ perche’ BCR di Cuneo e’ salita subito cosi’ tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *