Lafuente protagonista nel trionfo granata al Braglia:”Che emozione il primo gol da professionista”.

di Carlo Codazzi – Primo gol da professionista sommato all’assist per il raddoppio granata per Otin Lafuente protagonista del trionfo della Regia sul Modena in Coppa Italia: “E’ stata una bella emozione segnare – ha commentato il giovane attaccante – in una partita per nulla facile per via delle tante assenze importanti nella nostra squadra. Volevo mostrare le mia qualità come gli altri giovani che hanno giocato oggi e sono contento. Il gol? Sul loro corner ho visto che la palla andava dove c’era Manconi e ho pensato che la prendeva di sicuro, sono partito dalla nostra metà campo urlandogli di passarmela e ho segnato. Il corner che ho calciato per il 2-0 è stato preparato in allenamento”.

Leonardo Colucci era senza voce dopo il vittorioso derby di Coppa. Nel giorno di gloria delle supposte seconde linee spazio, dunque, anche al mister 2, Gianni Migliorini, che ha sostituito il mister davanti ai microfoni: “Ogni partita è un’occasione per migliorare e si urla anche in gare come quella di oggi – ha spiegato il vice allenatore granata -. La nostra prestazione è stata buona. L’obiettivo principale era dare minutaggio a chi aveva giocato meno, ma volevamo vincere il derby perché ci tenevano molto sia la società che i tifosi. Ha esordito anche Cesarini e siamo contenti perché è stata una giornata positiva”. Guardando ai nomi dei giocatori scesi in campo, davvero si può parlare di Reggiana 2? E’ improprio definirla così – ha risposto Migliorini -. Abbiamo la fortuna di allenare tanti giocatori che ogni settimana mettono in difficoltà il mister nelle scelte. Perché abbiamo optato per il 4-2-3-1? In rosa ci sono giocatori con caratteristiche diverse che ci permettono di cambiare modulo a seconda dell’avversario e delle situazioni della gara. Il debutto di Cesarini programmato? Alessandro ha dato segnali confortanti nelle ultime 2 settimane e il suo recupero psicofisico prosegue bene”. Al Braglia debutto anche per Lombardo e Bonetto: “Sono ragazzi giovani encomiabili per come si allenano. E’ il giusto premio per loro questo debutto. Adesso pensiamo alla partita con la Samb di lunedì prossimo in cui mancherà sicuramente Sbaffo i cui i tempi di recupero sono da definire”. Dove sarà in classifica la Reggiana tra un mese con 3 gare casalinghe su 4 da giocare in novembre? “Vedremo – la risposta diplomatica del vice di Colucci -. Ragioniamo gara per gara. L’infortunio di Narduzzo? Davide è caduto male in uscita e ha sbattuto per terra con la cresta iliaca accusando un dolore fortissimo”.

Felicissimo per la vittoria e per il debutto in granata Mattia Lombardo: “Avevo voglia di partecipare alla festa con un mio gol – ha confessato -, ma l’importante era vincere. Vincere aiuta a vincere ed è sempre bello. Siamo molto soddisfatti della prestazione della squadra. Siamo tutti titolari perché il mister ci fa sentire tutti importanti sia quando giochiamo che quando stiamo fuori e questo è un fattore importante per una squadra che vuole vincere il campionato. La mia prestazione? Mi sono piaciuto in fase di non possesso in cui ho aiutato molto la difesa e combattuto, in fase di possesso deve migliorare ancora. Prova complessivamente positiva la mia terminata con i crampi”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *