Il 4° Trofeo Grissin Bon va alla Pallacanestro Reggiana.
I biancorossi vincono il derby con la Virtus 92-66.

di Carlo Codazzi – Dopo 6 mesi, esattamente dal 4 maggio scorso, Grissin Bon e Virtus Bologna si sono ritrovate di fronte al PalaRegnani di Scandiano per un’amichevole con in palio il 4° Trofeo Grissin Bon. Il 6 maggio la Reggiana spinse la Virtus nel baratro della retrocessione in A2, la prima sul campo per V nere. Stavolta in palio un trofeo Grissin Bon, ma il derby è sempre derby.

Il capitano biancorosso Pietro Aradori riceve la coppa del "Trofeo Grissin Bon".

Il capitano biancorosso Pietro Aradori riceve la coppa del “Trofeo Grissin Bon”.

Ha vinto facilmente, come previsto dato il divario tecnico tra le due sfidanti, la Grissin Bon con il punteggio di 92-66. Con capitan Aradori a sollevare il trofeo a fine match dopo che Della Valle aveva alzato quello di MVP della partita. Amedeo è stato anche il miglior marcatore con 19 p. a referto,  tanti quanti ne ha segnanti Lawson sul versante felsineo.

Derek Needham penetra in area virtussina per attaccare il ferro.

Derek Needham penetra in area virtussina per attaccare il ferro.

Nel quintetto di partenza Menetti ha schierato Needham, Della Valle, James, Strautins, Cervi. L’ex Ramagli ha risposto con Spissu, Umeh, Petrovic, Rosselli, Lawson. L’equilibrio è durato poco, i biancorossi hanno preso le misure alla difesa individuale di Ramagli e hanno allungato al +7 (17-10) dopo 7’ grazie al buon ritmo di Della Valle (8 p. nel 1° q.) e a 2 bombe di Strautins. Il pivot Lawson ha contenuto Cervi sotto il tabellone e con 3 realizzazioni da sotto ha permesso ai suoi di chiudere il primo periodo sotto solo di 11 (23-12). Nel 2° quarto la Grissin Bon ha preso il largo macinando punti con Della Valle (altri 8 per lui) e allargando il divario con 2 triple di Polonara. Spazio anche a Bonacini (2 p.) e alternanza in regia tra Aradori e Della Valle con Needham a subentrare e a proporsi anche da guardia. Due canestri consecutivi in area della Virtus hanno fatto arrabbiare Menetti che ha chiesto il time out sul 30-16 con 3’ da giocare. I grissini, scossi dal coach, hanno alzato l’intensità difensiva con Cervi di nuovo padrone dell’area e la forbice si è allargata al 43-22 alla pausa lunga.

Ha provato a risalire la Virtus in avvio di 3° periodo con un mini break di 1-5 con 5 p. di Lawson. Una bomba di Della Valle ha stoppato sul nascere il tentativo di rientro di Bologna lanciando il break 7-2 biancorosso con i virtussini a precipitare a -25 (58-33). Reggio ha alternato sul parquet tutti gli effettivi alternando anche la difesa individuale alla zona mista. Si è visto James in pressione sul play avversario e De Nicolao a guidare l’attacco biancorosso. Menetti ha chiesto time out, a 2’ dalla fine della frazione,  per richiamare la Grissin ad una maggiore attenzione dopo una palla persa malamente in attacco che ha fatto seguito ad un calo del focus difensivo.

Derek Needham si alza per appoggiare al tabellone contrastato da Spissu.

Derek Needham si alza per appoggiare al tabellone contrastato da Spissu.

Il terzo quarto è stato appannaggio della Virtus  per 22-24 (72-48 il punteggio totale) con Lawson a marcare 7 p. a referto. Ultimo quarto con i grissini a controllare il ritmo. Dopo 3’30” Virtus in avvicinamento (76-56), ma una schiacciata di James e un appoggio a canestro di Bonacini hanno rilanciato i biancorossi a + 26 (80-54). Menetti ha deciso di non rischiare Cervi nell’ultimo periodo causa un lieve fastidio ad un tendine. Chiusura di gara con Strautins e Bonacini sul parquet e Lesic sotto la plancia. Applausi per un alley oop di Polonara (assist di Aradori) e canestro finale di Lawson, il migliore della Virtus, in doppia cifra con Michelori (13) e Spissu (14). Per Reggio in doppia anche Needham (16 p.), Aradori e Polonara (10 p. entrambi). Ora testa ad Avellino.

Grissin Bon Reggio Emilia-Virtus Segafredo Bologna 92-66

Parziali:         23-12, 27-12; 22-24; 20-18.

Progressivi:  23-12; 50-24; 72-48; 92-66.

Grissin Bon Reggio Emilia: Aradori 10, Needham 16, Polonara 10, James 8, Della Valle 19, De Nicolao 4, Bonacini 4, Strautins 7, Cervi 8, Lesic 6. All. Massimiliano Menetti.

Virtus Segafredo Bologna: Spissu 14, Umeh 4, Pajola, Spizzichini, Rossi, Petrovic 9, Rosselli, Michelori 13, Oxilia 5, Penna 2, Lawson 19. All. Alessandro Ramagli.

Arbitri: Cassinadri, Sidoli.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *