Giro di fatture false, Unieco precisa: “Coinvolto solo l’ex presidente Casoli, estraneo il nuovo gruppo dirigente”

19/11/2016 – Unieco non è parte del processo penale per le fatture false: ne è coinvolto in prima persona, quale legale rappresentante all’epoca dei fatti, solo l’ex presidente della cooperativa Mauro Casoli. In ogni caso non sarebbero coinvolte nè la cooperativa in quanto tale, nè l’attuale gruppo dirigente.

Lo afferma Unieco in una “smentita” inviata ai media, con minacce fuori luogo e infondate di cause giudiziarie, smentita che in realtà conferma quanto scritto a proposito dell’inchiesta aperta dalla Procura di Reggio Emilia per un giro di fatture emesse dai fornitori tra il 2008 e il 2010, e che coinvolge 43 artigiani e imprenditori cutresi.

Unieco: Mauro Casoli durante la conferenza stampa di commiato

Unieco: Mauro Casoli durante la conferenza stampa di commiato

Ma ecco, a ogni buon conto, cosa scrive oggi Unieco società cooperativa nel comunicato inviato ai media reggiani.

“Si precisa che

  • UNIECO sc NON è parte del processo penale del quale si è data la notizia di stampa
  • nessuno degli attuali organi dirigenti è imputato o indagato di alcunchè
  • finora la Procura della Repubblica non ha formulato nessuna imputazione a carico della Società, ma solo del legale rappresentante pro tempore dell’epoca; UNIECO sc non ha, infatti, ricevuto nessuna notifica penale
  • UNIECO sc non è mai stata chiamata a testimoniare in nessun processo per tali vicende e per vicende attigue come erroneamente riportato sulla stampa.
  • nella vicenda esclusivamente tributaria e non penale UNIECO sc è risultata vittoriosa con sentenza di primo grado a proprio totale favore, con pieno riconoscimento della infondatezza delle pretese dell’Agenzia delle Entrate.
  • Proprio per tale ragione la stessa Agenzia delle Entrate in sede di autotutela ha praticamente ridotto al minimo le proprie pretese liberando UNIECO sc dalla stragrande maggioranza delle contestazioni
  • si ribadisce infine che le contestazioni fiscali non hanno mai fatto riferimento a fatture false emesse da Unieco sc, la cui contabilità è stata definita corretta dall’Agenzia delle Entrate, ma a comportamenti di soggetti appaltatori non direttamente collegati ad UNIECO, ma solo in via indiretta”. (Unieco società cooperativa).

 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Rispondi

    19/11/2016 alle 14:31

    Unieco, che pena infinita. E poi la CASELLI aggiunge che Unieco non e’ ……………………………………

    Ma chi vuol raggirare la Caselli ?

    Cara CASELLI, IL REGGIANO NON E’ STUPIDO.

    Questo caso di fatture false e’ una pena infinita. Poi proviene da un gruppo industriale, mica dal bottegaio sotto casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *