Furto milionario da Angelo Marani
Spariti tre quadri di Mimmo Rotella

25/11/2016 – Tre quadri originali di Mimmo Rotella e preziosi capi d’alta moda. Questa è la refurtiva di grande valore che una banda di malviventi è riuscita a portare via lo scorso weekend dalla sede di Marex, la casa di moda correggese produttrice dei brand Angelo Marani, Marani Jeans e Giuliamarani.

Come hanno anticipato la Voce di Reggio Emilia e Reggio report, i  ladri sono riusciti a ottenere il prezioso bottino con due colpi, messi in atto tra la notte di venerdì e domenica. In appena quarantotto ore i criminali si sono furtivamente introdotti prima nella sede storica di via della Costituzione, poi nello stabilimento di via per Carpi, dove si trovano lo showroom e l’outlet aziendale.

Un'opera storica di Mimmo Rotella

Un’opera storica di Mimmo Rotella

Non sono bastati dunque i sofisticati sistemi di allarme installati in azienda e al loro arrivo i proprietari, increduli, hanno trovato porte scassinate e uffici sottosopra. Dalla sede centrale sono stati rubati tre quadri originali di Mimmo Rotella e due multipli dello stesso autore.

Sono quadri acquistati più di vent’anni fa, e il cui valore è elevatissimo. Basti pensare che in febbraio in un’asta a Londra un Rotella del 1964 è stato battuto a 1 milione 153 mila euro.

Marani era molto legato alle opere di Rotella, artista romano di fama internazionale che ha lavorato dagli anni ’50 ispirandosi alla corrente francese del Nouveau Réalisme, diventato celebre per le sue opere realizzate con i frammenti di manifesti strappati nelle strade della capitale.

La sede di Angelo Marani a Correggio

La sede di Angelo Marani a Correggio

Lo stilista correggese, in passato, aveva tratto ispirazione per le sue collezioni proprio dalle creazioni di Rotella. Nel 2011 poi gli aveva persino dedicato una mostra, allestita presso il Museo di Correggio, che evidenziava l’influenza dell’arte del décollage sugli abiti creati dallo stilista.

Numerosi sono stati anche costosi capi d’abbigliamento sottratti dallo showroom e dall’outlet aziendale, quest’ultimo inaugurato proprio un anno fa. I ladri hanno rubato montoni e pellicce che avevano sfilato sulle passerelle di Milano Moda, piumini in tessuti tecnici con bordi di pelliccia, maglieria in cashmere e filati pregiati, oltre a diversi altri capi pronti per le vendite natalizie.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *