Evade e rapina farmacia: ritorno in carcere per Giovanni D’Angelo

28/11/2018 – L’evaso Giovanni D’Angelo, 41 anni, originario di Montecchio, è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Reggio Emilia  come presunto autore di una rapina a mano armata (un cutter, abbandonato sul posto dopo il colpo) compiuta il 3 novembre ai danni della farmacia Fcr di via Emilia all’Angelo.

Alla identificazione di D’Angelo gli uomini della Squadra Mobile era arrivati nel giro di poche ore.  I successivi approfondimenti investigativi hanno permesso di raccogliere “gravi e concordanti indizi di colpevolezza a suo carico”. Di conseguenza la pm Maria Rita Pantani ha chiesto ed ottenuto dal Gip Giovanni  Ghini, la misura cautelare in carcere.

D’Angelo, al momento della rapina era già ricercato poiché, approfittando dei benefici cui aveva avuto accesso in qualità di detenuto, era evaso non recandosi al lavoro esterno e non facendo rientro.

D’Angelo è stato rintracciato e tratto in arresto alcuni giorni fa a Bologna dalla Squadra Mobile del capoluogo felsineo.

 Da sottolineare che dal 2014 a oggi la Polizia di Stato reggiana ha risolto tutte le rapine a mano armata commesse a danno di esercizi pubblici arrestando, dapprima, la banda guidata da Sassi e, poi, il gruppo composto da cittadini magrebini.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *