Bufera politica dopo il caso Oracolo
Profughi, Donatella Prampolini al centro-destra: “Non si gioca con le paure della gente”

4/11/2016 – Col passare dei giorni, cresce il dibattito sui giornali e nei social network all’interno del centro destra, sul tema spinoso dell’accoglienza dei richiedenti asilo. Scontro innescato dal caso di Paolo Brunazzi, il bluesman Oracle King che è anche consigliere di opposizione nellarossa Cadelbosco, che nel suo b&b ospita sei richiedenti asilo pakistani a 18 euro.
L’altro ieri il capogruppo di  Forza Italia Giuseppe Pagliani ha rimproverato amichevolmente la presidente di Confcommercio Donatella Prampolini di aver formulato critiche ingenerose all’indirizzo del centro destra. Oggi Prampolini torna sull’argomento («per l’ultima volta»)  con un lungo post sul Fb nel quale, replicando indirettamentre a Pagliani, insiste sul fatto che il centro-destra «deve fare i conti con questi problemi, che non si risolvono alzando la voce, attaccando e giocando sulle paure della gente» come Grillo.

Donatella Prampolini Manzini

Donatella Prampolini Manzini

«Sapevo perfettamente che avrei sollevato un bel polverone e sapevo che gran parte del centro destra reggiano mi avrebbe attaccata – scrive – ma siccome reputo la mia presa di posizione personale, non solo giusta, ma molto lungimirante, rimando al mittente tutte le critiche sterili di questi giorni». Inoltre Prampolini precisa di non avere mire politiche, e quindi si sente libera di dire ciò che vuole.
«Le politiche (europee e italiane) si sono dimostrate fallimentari e oggi ci ritroviamo con un serio problema di immigrazione mal gestita, che vede i colleghi europei scaricare su di noi la responsabilità di una gestione che evidentemente non riusciamo a fare»,
Questo «ha portato problemi di convivenza sicurezza (Reggio ne è un esempio lampante) che io in prima persona ho sempre denunciato, oltre a scatenare i peggiori istinti che hanno fatto sì che una certa politica cavalcasse l’odio verso gli stranieri, assimilando i clandestini che cercano fortuna ai profughi che fuggono dalle guerre».

Immigrazione: Fregata Euro soccorre due barconi con 956 profughi
Aggiunge Prampolini: «A mio parere, e l’ho sempre detto, oggi l’Italia non è in grado di ospitare altri stranieri, ma non può far finta di non vedere che in mezzo a tanti migranti vi sono anche persone che vanno invece aiutate nella loro fuga dalle barbarie». In altre parole «lo status di profugo va accertato, ma quando è certo, non si può far finta di niente».
E anche qui «voglio essere molto chiara: espropriare strutture ricettive per accogliere profughi è profondamente sbagliato. Se ci fossero ordinanze in tal senso, ci mettere la faccia per impedirlo, ma questa polemica è nata dalla disponibilità  volontaria di un gestore di B&B che è stato attaccato per aver messo a disposizione la propria struttura».
« E ora vengo alla parte politica della faccenda.
Chi oggi è all’opposizione, ma ambisce a diventare forza di Governo (locale o nazionale non importa), deve fare i conti con questi problemi, che non si risolvono alzando la voce, attaccando e giocando sulle paure della gente.
Usare “la pancia” – afferma Prampolini – denota mancanza di capacità di affrontare la complessità delle nuove dinamiche. Si è tanto criticato Grillo con la sua demagogia, poi si fa anche peggio, cercando di accaparrarsi consenso mischiando cose che non c’entrano nulla. In molti dei detrattori hanno tirato fuori il tema dei terremotati» .
«E farlo con me è proprio fuori luogo, perché a differenza di chi parla per dare aria ai denti, io ci sono stata nelle zone terremotate, la mia associazione ha attivato immediatamente aiuti concreti ed abbiamo fatto da punto di riferimento per il materiale arrivato da tutto il nord. Non ultimo abbiamo offerto ospitalità ai terremotati, che però hanno chiesto di poter rimanere vicini alle loro terre».

Paolo Brunazzi "Oracle King"

Paolo Brunazzi “Oracle King”

Cio che voglio dire è che esiste una visione d’insieme che deve essere in grado di aiutare chiunque ne abbia bisogno, si tratti di terremotati, di reggiani in difficoltà o di profughi che scappano dalle guerre.
Se si vuol creare un centrodestra credibile, non si può dimenticare questo passaggio. Occorre essere in grado di presidiare ogni emergenza, richiamando alle proprie responsabilità il vero assente, che è la politica europea. Tutto il resto è propaganda».

(dalla Voce di Reggio)

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. er monnezza Rispondi

    04/11/2016 alle 13:28

    ..ma si… aiutiamo tutti!!! esistiamo solo noi al mondo!
    garantiamogli due pasti al giorno, con servizio di asporto se lo chiedono, due dolci la settimana, assistenza sanitaria, mezzi di trasporto, vestiario, cellulare e pochet money e anche l’università se ne han bisogno!

    .. e mi raccomando .. che girino bene “a mandria” per tutto il giorno nei centri città a bighellonare che incentiviamo la voglia di shopping !!!

    BRAVA!!!

    ..continua a ragionare con quello che guadagni tu che siamo a posto!!!

    FALLO con i tuoi soldi e con quelli dei tuoi amici buonisti senza limiti e fallo a casa tua.
    Noi non ne abbiamo piu da dare!!
    ma let capi o no ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *