Al Melograno una mostra dedicata a Gigliola Sarzi , attrice e burattinaia

28/11/2016 – Il Centro Diurno Il Melograno, l’A.S.P di Reggio Emilia, in collaborazione con la Fondazione Famiglia Sarzi, organizzano una mostra dedicata all’attrice e burattinaia Gigliola Sarzi Madidini, attualmente ospite del Centro diurno.

La mostra sarà inaugurata martedì 29 novembrealle ore 15 – presso il Centro Diurno Il Melograno – Via Gran Sasso d’Italia n. 17 e rimarrà aperta al pubblico fino al 17 gennaio 2017 nei giorni di martedì dalle ore 9 alle ore 12 e mercoledì dalle ore 15 alle 17.

La figura di Gigliola Sarzi Madidini, 85 anni, in attività fino al 2010 è molto nota a Reggio Emilia; è stata attrice, burattinaia e figlia d’arte.

gigliola-sarzi

Sorella del grande Otello Sarzi, ha condiviso la carriera del fratello restando al suo fianco per lunghi periodi, per poi continuare autonomamente. Figura sempre presente nella programmazione di teatro ragazzi cittadino, Gigliola nei trent’anni di lavoro a Reggio ha raccolto stima e affetto incondizionato di grandi e piccoli ed è ormai conosciuta da tutti come La nonna racconta.

Ha percorso tutte le piazze italiane con la compagnia famigliare “Carro dei Tespi”; si è esibita in cortili, teatri, scuole ed in ogni luogo ove ne venisse richiesta la presenza con la classica “baracca dei burattini”. Ha partecipato a trasmissioni televisiva e a produzioni cinematografiche. Nel 1976 è tra i soci fondatori del “Teatro delle briciole” e nel 1981 torna a far coppia col fratello nel “Teatro setaccio”. Riceve numerosissimi premi e riconoscimenti come “La rosa d’oro” al festival di Padova ed il “Campogalliani d’oro”, unica burattinaia ad aver ricevuto tale premio. Premi a Lima in Perù; tournèe in tutta Europa, America e Palestina.

Verranno esposte foto e documenti che sottolineano l’intensa e interessante vita di Gigliola, dalla sua partecipazione alla Resistenza, pur essendo appena adolescente; momenti della sua attività di attrice di prosa nella Compagnia del padre Francesco Sarzi, capocomico di un Carro dei Tespi; foto di scena riguardanti i suoi spettacoli più noti, articoli stampa, manifesti, libri ecc.

Non mancheranno i suoi amati burattini messi a disposizione dalla Fondazione Famiglia Sarzi e video dei suoi spettacoli.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *