“Aiutatemi a trovare una cura per mio figlio”
Straziante appello di una mamma reggiana

di Alessandro Bettelli

4/11/2016 -“Noi non ci fermiamo, il tempo è poco ma non abbiamo più nulla da perdere e tenteremo il tutto per tutto”. Strappa il cuore  l’appello che Linda Domenichini ha scritto su Facebook nel gruppo creato per cercare di aiutare suo figlio, Nicolhas Ukmar, di 14 anni, gravemente malato. La famiglia è di Reggio Emilia.  “Vogliamo provare a darci la speranza che esista una cura per nostro figlio rivolgendo un appello a chiunque possa aiutarci: siano medici/naturopati, oncologi o dietologi. Chiunque possa farci provare una terapia alternativa, basata su cose naturali a partire dall’alimentazione”.

“I pensieri sono offuscati ancora in molte ore della giornata, ma i momenti di lucidità non mancano nonostante la sentenza sia arrivata come una spada che ti trafigge da parte a parte – si legge nel post di Linda, che continua: Ho perso però il conto dei giorni, quello sì, ma partiamo dall’inizio, torniamo indietro di un mese”.

Nicolhas Ukmar

Nicolhas Ukmar

“Sono settimane – spiega la donna – che vorrei scrivere ma non trovavo la forza, il tempo la capacità , eravamo fermi di nuovo sempre perché l’ultimo ciclo, il 3° di questo blocco, ha fallito l’obbiettivo , portandolo lo stesso in aplasia severa e riacutizzando per la terza volta il KBV nel sangue, cronico ormai nel suo intestino cosa che avrebbe dovuto essere evitata con questo farmaco più leggero, mai fatto da Nicolhas, il Vidaza. Dopo i primi due di Ara ad alte dosi. Ciò lo ha portato di nuovo a un ricovero necessario, dopo solo 7 giorni a casa e due controlli in day hospital”.
“Nicolhas, tuttavia, è peggiorato e non cammina più. Ma non solo: sono difficoltosi anche gli spostamenti dal letto alla sedia a rotelle per il dolore all’anca, ginocchia, e articolazioni in generale. Debellato di nuovo il battere nel sangue, con antibiotici ad infusione continua chiudendo il CVC e tenuto un catetere periferico nel braccio per 18 giorni, inizia ad andare meglio ed evitiamo di nuovo il pericolo dell’infezione nel sangue. Dopo consulenza con l’ospedale Rizzoli di Bologna abbiamo deciso di fare RM all’anca, che ha evidenziato la mancanza di cartilagine, “mangiata” dalle terapie e dalla batteriemia. Questo è causa di dolore ma con seri dubbi sulla parte risolutiva del problema in quanto si notano due noduli compatibili con la patologia di base. Quindi Nicolhas è stato sottoposto all’esame della   PET, che ha fatto venerdì scorso. L’esame non ha lasciato scampo alla difficile e tragica sentenza” spiega ancora la donna.
La malattia è ripartita, le 6 chemio, il trapianto, altri 3 cicli di chemio.
Nonostante un trapianto e sei chemioterapie seguite da altri tre cicli della medesima la malattia è ripartita. Tali cure  non sono servite, tante sono le captazioni nel suo corpo, il sarcoma mieloide (recidiva extramidollare nei tessuti molli, da malattia di partenza), non se ne è mai andato  davvero, si era solo arrestato, per poi ripartire più cattivo di prima”.
“Ora la medicina tradizionale non ha più risposte da darci:  non esistono sperimentazioni conosciute per questo rarissimo tumore, così come protocolli, ed anche un altro eventuale ciclo di chemioterapia lo farebbe solo soffrire senza portare risultato. Anzi, con un battere cronico nell’intestino sarebbe come condannarlo a una sofferenza continua senza dargli la possibilità di vivere “felice”, ma soprattutto a casa, il più possibile”.
“Oggi il nostro obiettivo principale è quello di lenirgli il dolore, che andrà peggiorando perché proprio nell’anca, ci sono i due noduli solidi, più le altre dislocazioni nell’altra anca, bacino, gambe, mascella, e in un polmone che, fortunatamente,  per ora non compromette la funzione respiratoria”.
“Nonostante tutto, Nicolhas prova a stare “bene”: non cammina usa la sedia a rotelle e cerca di gestire il dolore che non gli permette di spostarsi nemmeno su un fianco. Abbiamo deciso che a lui non verrà detto “nulla” di così devastante, se non che dalla PET risulta ancora qualche captazione nell’anca e che per questo gli verrà somministrato di nuovo il Sorafenib, che è il farmaco mirato che fa già per bocca da Giugno, (sospeso durante le 3 batteriemie)” spiega Linda che,  conclude: “Se la situazione non peggiora torneremo a casa, e continueremo l’iter dei controlli in day hospital, lo stretto necessario per trasfusioni e controlli, sperando di stare il più possibile lontano dall’ospedale . Nel frattempo verrà applicato a Niki il “cerotto” per cercare di contenere il dolore nella speranza possa dargli sollievo e farlo stare meglio nella sua permanenza a casa”.
Be Sociable, Share!

19 risposte a “Aiutatemi a trovare una cura per mio figlio”
Straziante appello di una mamma reggiana

  1. Franco Rispondi

    04/11/2016 alle 10:45

    Forza Nik ti siamo vicini.

  2. elisa Rispondi

    04/11/2016 alle 10:56

    Questa clinica di Siena, che usa un approccio alternativo alla cura dei tumori, dicono sia all’avanguardia e ottenga ottimi risultati. Occorre mettersi in lista d’attesa al più presto. In bocca al lupo Nicolhas!

    http://www.meetthelifesciences.it/it/archvio/268-michele-maio-un-pioniere-dell-immunoncologia-l-avanguardia-nella-lotta-ai-tumori-passa-da-siena

    http://www.ao-siena.toscana.it/index.php/dipartimento-oncologico/immunoterapia-oncologica

  3. Sara Rispondi

    04/11/2016 alle 12:10

    Preghiamo per lui. Questo è un altro altro appello che faccio a tutti voi. Grazie

  4. ombretta Rispondi

    04/11/2016 alle 13:23

    Seqex.ionorisonanza è uno strumento molto semplice che aiuta anche le persone ad alleviare dolori da chemioterapia. ..conosco chi l ha usata e ne ha tratto beneficio tel.0461 8303300 purtroppo ha un costo di 200 € al mese e si sta sperimentado in diversi ospedali ma viene poco pubblicizzata. Forse perché va contro molti interessi.
    Sono dolori immensi…che non è giusto provare…i figli sono il nostro bene più preziosi
    auguri

  5. Dino Rispondi

    04/11/2016 alle 14:01

    Un consulto al Policlinico IEO di Milano dal dottore Spaggiari o al Policlinico IRCCS sempre di Milano dal dottore Casali forse potrebbe dar vita a qualche nuova speranza….
    Nicolhas non mollare…
    Dino

  6. paul zelig rodberg Rispondi

    04/11/2016 alle 14:35

    IL CORPO UMANO E’ PERFETTO
    Ogni giorno si spendono miliardi di Euro in pubblicità e propaganda per farci
    credere che la nostra salute non dipende da noi.
    Sono stato vittima di propaganda e farmaci per 25 anni, da 37 non lo sono più.
    Le mie qualifiche mi permettono di risolvere i vostri problemi di salute
    SENZA USO DI FARMACI e restituirvi la vostra dignità insegnandovi ad
    essere autosufficenti.
    Laureato in Scienze Biologiche nel 1974; Medicina Chiropratica e
    Specializzazione in Kinesiologia Applicata nel 1979; 34 anni di Ricerca
    Clinica
    LINK UTILI
    DIREZIONE SALUTE
    https://www.youtube.com/watch?v=lP1ByoI2a04
    OPUSCOLO PROGETTO GENESI
    http://www.paulzeligrodberg.com/include/file/Progetto%20Genesi.pdf
    APPROFONDIMENTI
    CONFERENZA VARESE
    Clip1 https://www.youtube.com/watch?v=JvT-SzjNwBE&list=UUZWwrnZ72j9fnsPFQCDdCwQ
    Clip 2 https://www.youtube.com/watch?v=pmw1hOLLXUQ
    Clip 3 https://www.youtube.com/watch?v=R2rL2jPatMU
    Clip 4 https://www.youtube.com/watch?v=mAubHb3lPi4
    CONFERENZA TORINO
    https://www.youtube.com/watch?v=jRY63-50TjA&list=PLEC7F493FE6B20F80
    ALCUNE TESTIMONIANZE
    https://www.youtube.com/watch?v=6Gg-LbIM4hY&list=PL980FAA4E1BE6256B&index=5
    https://www.youtube.com/watch?v=3iCYe4Iu2hk&index=4&list=PL980FAA4E1BE6256B
    https://www.youtube.com/watch?v=Q4XCEoR5jnE&index=2&list=PL980FAA4E1BE6256B
    https://www.youtube.com/watch?v=nRcXSL7moU0&list=PL980FAA4E1BE6256B
    https://www.youtube.com/watch?v= xlcm1oB8kP0
    PER QUALSIASI DUBBIO NON ESITARE A CONTATTARMI
    Dr. Paul Zelig Rodberg
    Via Francesco Riso, 26 95128 Catania
    Tel. +39 095 434881 Mob. +39 338 7123877
    [email protected]

  7. Simona Rispondi

    04/11/2016 alle 18:40

    Buongiorno,
    si potrebbe provare ad applicare la terapia Gerson che negli anni ha dato ottimi risultati anche con malattie considerate incurabili. Esiste un gruppo di sostegno molto attivo in Italia e un medico italiano specializzato in questo tipo di trattamento, il dottor Alessandro Nicolosi. Visita in tutta Italia. Questi sono alcuni link da visitare per saperne di più e prendere contatti:
    http://www.metodogerson.org/
    http://www.alessandronicolosi.com/metodo-gerson/
    http://www.metodogerson.org/per-iniziare/indirizzi-utili/link-amici/terapia-gerson-blog-pagine-facebook-e-pagine-web
    Qui un video di Charlotte Gerson, la figlia del dottor Max Gerson, che oggi vive in Italia:
    https://www.youtube.com/watch?v=GoM78CO3gdo
    E qui il sito in inglese del Gerson Institute:
    http://gerson.org/gerpress/

    • Erika Ekar Rispondi

      06/11/2016 alle 15:05

      Forza Nic. Siamo con te. Abbi fede…

  8. Simona Rispondi

    04/11/2016 alle 18:50

    Buongiorno,
    esiste anche questa clinica in Svizzera che applica un trattamento di tipo omeopatico. Purtroppo è un po’ cara se non non si ha la possibilità di rimborso spese, comunque questo è l’indirizzo:
    http://www.clinica-santa-croce.ch/it
    Auguro tutto il meglio a Nicolhas e alla sua famiglia!

  9. Salvatore Rispondi

    04/11/2016 alle 21:58

    Prega spera non agitarti l’agitazione non giova a nulla Dio e misericordioso e ascolterà le vostre preghiere( San Pio )non perdete mai la fiducia in Dio

  10. Lisa Rispondi

    05/11/2016 alle 01:11

    So che forse non sarà di grande aiuto, ma forse l’influsso di foglie d’ulivo che è un forte antiossidante può dare una mano per il tumore, è naturale ed italiano, c’è chi lo usa per disintossicare il corpo in seguito a chemio e radioterapia, ed aiuta il rinnovamento cellulare…

    Lisa Costantini0
    [email protected]

  11. claudia tiffany Rispondi

    05/11/2016 alle 02:45

    buona sera … leggi un libro opp nel net del medium ‘edgar cayce: e stato un fenomeno … c’e una clinica a phoenix, in arizona (negli stati uniti) in conn. con cayce, nel ‘libro di salute’ di cayce c’e molto scritto sulle maladie e sulle trattamenti (efficace) … che Dio benedico nicolhas e che lo salva <3

  12. Marzia Rispondi

    05/11/2016 alle 14:45

    Artemisia annua cerca su internet erba considetata molto efficace contro vari tumori in bocca al lupo

  13. Cattoi Luciana Rispondi

    06/11/2016 alle 10:45

    Onestamente non conosco questa malattia se fosse mio figlio e vorrei curarlo con la giusta alimentazione farei un appello al dott.Mozzi a curato con l alimentazione malattie incredibili.ha un sito su face book dove potete trovare il numero tel .per chiamare la lista d attesa è lunga ma se esponete il caso sono certa vi riceverà dubito.e un medico non un ciarlatano,abita vicino a Piacenza. Auguri un abbraccio. Se avete necessità di maggior informazioni non esitate a interpellarmi

  14. Francesca Peruzzi Rispondi

    07/11/2016 alle 23:26

    Carissima Linda,

    mia madre ha approfondito più che poteva la questione delle cure alternative ai tumori quando mio zio, suo fratello, si è ammalato. Queste sono le indicazioni che posso darti, a seguito della sua ricerche.

    Integratori: aloe
    Caisse
    Ascorbato di potassio
    Alga spirulina
    Incenso

    Su internet trovi storia e caratteristiche di questi integratori. Cercali, se puoi, di buona qualità.

    Dieta alcalina. Prevalenza di frutta e verdura riso integrale alghe..

    Mio zio è stato curato dal dott. Laffranchi Oncologo omeopata Ospedale di Como.

    Scrivimi se vuoi e posso metterti in contatto con mia madre.

    Se anche non ti conosciamo, vogliamo dirti che ti siamo del tutto vicine. Ti abbracciamo.

  15. Ida de gaetano Rispondi

    09/11/2016 alle 16:01

    Carissima Linda comprendo tutto il dolore che state provando … dove non arriva la mano dell ‘uomo arriva quella di Dio affido tuo figlio nel gruppo di preghiera in cui ne faccio parte …bisogna solo pregare fatelo tutti voi il Signore ascolterà il nostro grido..

  16. Andrea Bonacini Rispondi

    21/11/2016 alle 16:15

    Linda, allego questo link sull’Immunoterapia e ti consiglio anche di porre attenzione alla TERAPIA ANDRONICA antitumorale trattata a Pavia. Sono strade sperimentali, ma rappresentano una nuova speranza. Un abbraccio al karateka Nicolhas.

    http://www.technologyreview.it/immunoterapia-una-ondata-di-innovazioni-il-futuro-e-tra-noi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *