Quattro punte di parmigiano nelle mutande: il flagello dei supermercati tradito dalla camminata alla Stanlio e Ollio
Sant’Ilario, ladro rumeno arrestato da maresciallo in permesso

5/10/2016 –  Si era preso mezza mattinata libera  per andare a fare spesa con la famiglia,  ma è dovuto tornare al lavoro, perché nel parcheggio del  supermercato ha incrociato un uomo che si allontanava dal supermercato camminando a gambe larghe e a fatica e lo ha fermato: era un rumeno che si allontanava dal negozio con ben quattro punte di parmigiano nascoste, si fa per dire, nelle mutande.

E’ accaduto martedì intorno alle 12,30 davanti al supermercato Famila di Sant’Ilario, dove un sottufficiale della stazione Carabinieri della cittadina si era recatop con la famiglia per lo shopping settimanale. Il ladro, praticamente un comico del mestiere, è il rumeno Torodel Cincu, 30 anni, senza fissa dimora: è conosciuto come un flagello dai commercianti della val d’Enza.

Il maresciallo insospettito  dalla camminata alla Stanlio e Ollio, decideva di seguirlo. Ha chiamato un collega della vicina caserma e al suo arrivo ha fermato il rumeno, poi perquisito in una stanza del supermercato.

Nelle parti basse occultava 4 punte di parmigiano 30 mesi, mentre nella borsa aveva due bottiglie di superalcolici: valore complessivo circa cento euro.

Il rumeno, come accertato dai militari, era riuscito a oltrepassare le casse limitandosi a pagare una spesa di 5 euro. Mas la  camminata poco internazionale lo ha tradito. Condotto in caserma, alla luce della flagranza di reato veniva arrestato con l’accusa di furto aggravato. Alla luce dei numerosi precedenti, anche della stessa natura, l’uomo è stato proposto per il foglio di via obbligatorio per la durata di anni 3 dal comune di Sant’Illario d’Enza.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *