La Reggiana sbanca il “Martelli” e affonda il Mantova battuto 3-2. Reti di Nolè, Bovo e Rozzio.

di Carlo Codazzi – La Reggiana ha espugnato il “Martelli” ed è volata ad un solo punto dalla vetta del girone B. Le reti di Nolè, Bovo e Rozzio hanno spinto i granata a quota 21 punti, uno in meno della coppia di testa formata da Venezia e Bassano.

Non è stata una sfida semplice per la Colucci band anche perchè i derby non lo sono quasi mai. Il Mantova ha collezionato 1 solo punto nelle ultime 8 partite ed occupa il penultimo posto della classifica, ma ha buttato sul rettangolo verde tanta rabbia agonistica per sterzare proprio contro una rivale storica. Inizio difficile di partita per i granata che hanno, però, lentamente preso il comando delle operazioni, creato opportunità da rete e trovato il vantaggio con un bel diagonale di Nolè imbeccato da Bovo al 20′. Nel finale del primo tempo il Mantova si è rifatto pericoloso e ha trovato il pari con un colpo di testa in tuffo di Caridi pronto a sfruttare un rimpallo favorevole su azione d’angolo.

Nella ripresa la Reggiana è parsa sul punto di crollare pressata nella proria area dai padroni di casa che hanno alcune occasioni importanti, ma una regola non scritta del calcio recita “gol sbagliato, gol preso” e così i granata hanno colpito con Bovo (56′) in tap in a raccogliere una respinta di Bonato che si era opposto ad una capocciata di Rozzio servito da una punizione di Maltese. La rete del centrocampista di Colucci ha cambiato volto alla gara la cui inerzia è passata nelle mani di Trevisan e compagni. Al 68′ Rozzio ha triplicato con una perfetta deviazione di testa su corner. Match chiuso, ma la Reggiana non si è fermata e ha cercato il poker sbilanciandosi troppo considerato il doppio vantaggio. Il Manotva è riuscito a rendere meno pesante il ko interno nell’ultimo dei 5′ di recupero ordinati dal Sig. Viotti. Caridi è stato servito tutto solo sulla sinistra, è entrato in area e ha scodellato al centro un pallone che il liberissimo Mattia Marchi (omonimo dell’attaccante granata out per infortunio) ha spinto in rete di testa con Perilli impossibilitato ad intervenirte. Rete giunta troppo tardi per riaprire i giochi con la Reggiana a festggiare 3 punti pesantissimi e conquistati, comunque, con pieno merito.

Il tabellino
Mantova – Reggiana 2-3 (p.t. 1-1)
Marcatori:
20′ Nolè (R), 43′ Caridi (M), 56′ Bovo (R) , 68′ Rozzio (R), 95′ M. Marchi (M).
Mantova (3-4-3): Bonato; Gargiulo, Siniscalchi (30′ st Carini), Romeo (18′ st Mattia Marchi); Bandini, Salifu, Raggio Garibaldi (18′ st Tripoli), Regoli; Zammarini, Ruopolo, Caridi. A disposizione: Maniero, Cristini, Menini, Di Santantonio, Sene, Skolnik, Maccabiti. Allenatore: Prina.

Reggiana (3-4-1-2): Perilli; Mogos, Rozzio, Trevisan; Panizzi, Bovo, Maltese (17′ st Calvano), Angiulli; Sbaffo (22′ Falcone), Nolè (43′ st Otin Lafuente), Guidone. A disposizione: Narduzzo, Spanò, Sabotic, Giron, Lombardo, Bonetto, Mecca, Cesarini. Allenatore: Colucci.

Arbitro: Daniele Viotti di Tivoli (assistenti Matteo Michieli di Padova e Federico Polo-Grillo di Pordenone).
Note – Ammoniti: 4′ Mogos (R); 44′ Rozzio (R); 7′ st Maltese (R), 42′ st Carini (M), 43′ st Caridi (M). Presenti 800 tifosi granata su 1.452 spettatori paganti. Recupero: 1′ pt, 5′ st. Angoli: 9-3.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *