Il Pd lancia il Sì con Delrio, stasera al Piccolo Orologio
Ma il No si organizza anche a sinistra: super comitato nelle Colline Matildiche

10/10/2016 – In un clima di scontro interno senza precedenti, questa sera 10 ottobre il Pd reggiano lancia la campagna per il Sì al referendum costituzionale. L’appuntamento è al teatro Piccolo Orologio di via Massenet 23 a Reggio Emilia.

Si prevede il pienone: partecipa il ministro Graziano Delrio insieme al segretario regionale del Pd Paolo Calvano e a quello provinciale Andrea Costa. L’iniziativa è del circolo Pd Reggio 3 con il comitato cittadino Pd e i comitati per il Sì.

Delrio all'iuscita della sede della Dna di Roma, dove è avvenuta l'audizione nell'ambito dell'inchiesta petrolio

Delrio all’uscita della sede della Dna di Roma, dopo  l’audizione nell’ambito dell’inchiesta petrolio

Ma sorgono come funghi in tutta la provincia anche i comitati per il No e non solo a centro destra, ma anche a sinistra..

Fra i primi quello dell’Unione comuni  Colline Matildiche: Quattro Castella, Vezzano Sul Crostolo ed Albinea.

Tra i promotori figurano le sezioni ANPI di Albinea, Quattro Castella e Vezzano Sul Crostolo, Rifondazione Comunista, SEL, Possibile, Movimento 5 Stelle, le liste comunali “Quattro Castella Bene Comune” e “L’altra Albinea”, il Circolo Arci Centro D’Arte Medardo Rosso, iscritti al PD e tanti cittadini a titolo individuale fra i quali alcune figure di spicco della vita sociale e politica del territorio.

Referenti sul territorio sono Cesare Schieppati, Gabriella Blancato e Luca Grasselli; portavoce del Comitato è Fiorella Ferrarini, della segreteria provinciale dell’ANPI”. Il Comitato annuncia iniziative ed eventi sul territorio per spiegare le ragioni del no, e punta a costituire un movimento unico con altre forze che si oppongono alla riforma costituzionale.

I promotori del comitato per il No di Albinea-Colline Matildiche

I promotori del comitato per il No di Albinea-Colline Matildiche

“I principi di democrazia ed uguaglianza sociale, che rappresentano il pregio della Costituzione Italiana e che la rendono una delle migliori al mondo – scrive – sarebbero irrimediabilmente offuscati da questa riforma che risulta superficiale, approssimativa ed incoerente, incapace di apportare i promessi miglioramenti al nostro paese. Diciamo NO a questa proposta di modifica, ma siamo sempre pronti al dialogo ed al confronto per formulare una riforma più adeguata e condivisa, che attualizzi la Costituzione senza stravolgerla”.

Il Comitato è su facebook: https://www.facebook.com/collinematildicheperilno/

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *