I Teatri: “Il direttore Vacis non ha ricevuto compensi per i suoi spettacoli all’Ariosto”
La Fondazione replica all’interrogazione di Bellentani

6/10/2016 – Gli spettacoli di cui è regista Gabriele Vacis sono inseriti nella stagione di prosa de I Teatri di Reggio Emilia “esclusivamente perché la nostra Fondazione ha ritenuto, come numerosi altri importanti teatri nazionali, di inserirli per i valori che essi esprimono, come molto ampiamente rilevato e apprezzato dalla critica e dal pubblico”. Inoltre per tali spettacoli Gabriele Vacis non ha percepito alcun compenso dai Teatri.

E’ la precisazione della Fondazione dei Teatri di Reggio Emilia a seguito dell’interrogazione rivolta al sindaco di Reggio Emilia dal consigliere di Alleanza Civica Bellentani, a proposito degli spettacoli firmati come regista da Gabriele Vacis, direttore artistico dei Teagtri di Reggio, e inseriti nel cartellone dell’Ariosto.

Gabriele Vacis

Gabriele Vacis

ecco cosa scrive la Fondazione: “Senza voler interferire sulle risposte che il sindaco riterrà di fornire all’interrogante, ma a tutela del proprio direttore artistico e della correttezza dei suoi atti, la Fondazione I Teatri di Reggio Emilia si limita, per ora, a precisare che il dr. Gabriele Vacis svolge le sue funzioni nel pieno rispetto del disciplinare di incarico che le regola dal momento della sua stipula.

L’attuale incarico ricoperto dal dr. Vacis è stato approvato dal competente organo della Fondazione il 15 dicembre 2015, ha una durata biennale, e scadrà dunque nel dicembre 2017. Il suo compenso lordo onnicomprensivo per ciascuno dei due anni dell’incarico è pari a € 62.400.

La Fondazione, che pure ha la facoltà di affidare al direttore artistico incarichi di regìa di produzioni teatrali promosse direttamente o in compartecipazione con altri soggetti, non ha mai esercitato tale facoltà, né nel primo periodo in cui il dr. Gabriele Vacis ha svolto l’incarico di direttore artistico (dal dicembre 2012 al dicembre 2015), né nel corso dell’attuale periodo.

In altri termini, fino ad ora, dal momento in cui ha assunto l’incarico nel 2012, il dr. Gabriele Vacis non ha percepito dalla Fondazione alcun compenso aggiuntivo rispetto a quello previsto dai disciplinari di incarico.

Gli spettacoli citati dal consigliere nella sua interrogazione, prodotti da altri soggetti, sono stati e saranno ospitati dalla nostra Fondazione all’interno della stagione di prosa esclusivamente perché la nostra Fondazione ha ritenuto, come numerosi altri importanti teatri nazionali, di inserirli per i valori che essi esprimono, come molto ampiamente rilevato e apprezzato dalla critica e dal pubblico.

Il dr. Gabriele Vacis, che è il regista dei due spettacoli menzionati (gli unici due ospitati dalla Fondazione dei tanti suoi spettacoli che stanno girando il mondo), non ha ovviamente percepito alcunché al riguardo dalla Fondazione I Teatri.”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *