Grissin Bon male alla prima.
La tripla di Giuri a 4″ dalla fine la condanna al ko (78-75) con Caserta.

di Carlo Codazzi – Partenza falsa per la Grissin Bon che è scivolata alla prima di campionato al PalaMaggiò di Caserta. Seconda partita ufficiale per i biancorossi e seconda sconfitta maturata al fotofinish per una tripla degli avversari. E’ stato Ragland a condannare all’eliminazione dalla Supercoppa la Grissin Bon, poco più di una settimana fa, con una bomba infilata a 2″ dalla fine, stavolta è stata la tripla segnata da Giuri a 4″ dalla sirena finale a sentenziare il ko dei grissini nel debutto stagionale di serie A. Punteggio finale 78-75 per Caserta che si è aggiudicata sul filo di lana la vittoria al termine di un match combattuto e sempre in equilibrio. Un pò di giustificati rimpianti in casa biancorossa per la seconda sconfitta consecutiva maturata nella roulette conclusiva, ma adesso il gruppo deve reagire e ripartire già dalla prossima sfida in programma contro Sassari al PalaDozza di Bologna sabato prossimo alle h. 20.45 (il PalaBigi è in fase di ampliamento e ristrutturazione e non sarà agibile fino ai primi di novembre).

De Nicolao e Lesic ostacolano una penetrazione di Sosa. (da www.ildesk.it)

De Nicolao e Lesic ostacolano una penetrazione di Sosa. (da www.ildesk.it)

Impegnata su un parquet molto caldo (per il tifo più che per la temperatura) la Reggiana non ha offerto una prestazione particolarmente brillante e il giocatore più acceso è stato Stefano Gentile che ha anche incamerato il bottino maggiore di punti dei biancorossi: 15. Sul versante casertano, invece, la parte del leone l’ha fatta il polacco Czyz che è stato un’autentica spina nel fianco della difesa della Grissin Bon oltre che il mattatore del match con 26 punti a referto.

Opaca la prova del blocco italiano (Gentile a parte) dei grissini cui si è aggiunta una gara così così dei nuovi stranieri James e Lesic. Alti e bassi per Needham che è stato croce e delizia nel concitato finale che raccontiamo. Un fallo di Polonara su Watt ha permesso a quest’ultimo di andare in lunetta a infilare 2 liberi che hanno portato Caserta al +5 a 1’47” dal termine (75-70). La Reggiana ha reagito e ha accorciato, a sua volta, con 2 liberi  segnati da Della Valle che aveva subito un fallo (dubbio per la verità) di Bostic. Tabellone a riportare 75-72 per i padroni di casa con 1’38” da  giocare. Caserta ha portato al tiro prima Watt che ha preso il ferro poi, sulla rigiocata (originata da una rimessa per un tocco della difesa reggiana sull’azione precedente), Giuri che ha preso nuovamente il ferro e sulla transizione Needham ha azzeccato una bomba in step back che ha permesso alla Grissin Bon di agganciare i rivali a quota 75 a 49″ dall’ultima sirena. Un altro errore in attacco della Pasta Reggia con Cinciarini ha dato ai biancorossi l’opportunità di chiudere la gara, ma Needham ha letteralmente buttato (sul fondo) il pallone in un  maldestro tentativo di penetrazione. Caserta ha sfruttato in pieno l’opportunità di mettere in ghiaccio il match e l’ha fatto con la tripla di Giuri (la sua seconda bomba della gara) che ha infilato il canestro dalla lunga distanza a 4″ dalla fine evitando l’opposizione di Needham (78-75). Inutile il tentativo da 3 punti in extremis di Gentile stoppato da Putney.

Festa grande sugli spalti del PalaMaggiò e grissini a testa bassa. La partenza è stata falsa, ma la corsa è molta lunga e la Reggiana ha intenzione di arrivare fino in fondo ripartendo già dalla prossima partita. Con Sassari (che suscita ricordi di finale scudetto immeritatamente persa un anno e mezzo fa) sarà battaglia.

PASTA REGGIA CASERTA – GRISSIN BON RE 78 – 75
(18-14, 40-37, 60-63)
Pasta Reggia: Sosa 10, Cinciarini 8, Ventrone n.e., Pitney 4, Gaddefors 1, Jackson n.e., Giuri 8, Bostic 6, Cefarelli n.e., Metreveli  2, Czyz 26, Watt 13. Allenatore: Dell’Agnello.
Grissin Bon ; Aradori 11, Needham 9, Polonara 5, James 7, Della Valle 11, De Nicolao 3, Bonacini n.e., Cervi 6, Lesic 8, Gentile 15. Allenatore: Menetti.

Arbitri: Sahin Tolga, Ranaudo, Lo Guzzo.
Pasta Reggia: tiri da 2 23/49 (47%), da 3 6/14 (43%) liberi 14/16 (88%), rimbalzi 42 di cui offensivi 10.
Grissin Bon: tiri da 2 14/34 (41%), da 3 9/24 (38%), liberi 20/25 (80%), rimbalzi 28 di cui offensivi 3.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *