Del maiale non si butta via niente: storie comiche, malinconiche e lascive di un salumificio
Lorenzo Ansaloni a Quattro Castella

27/10/2016 – Ultimo spettacolo a Quattro Castella per i “Biblio Days 2016”, l’iniziativa promossa dal sistema bibliotecario provinciale che ogni propone iniziative ed eventi nelle biblioteche. Domani, venerdì 28 ottobre, è in programma “Del maiale non si butta via niente”, spettacolo di e con Lorenzo Ansaloni.

Sapete cosa ci fa un attore in un salumificio?”. Sembra l’inizio di una barzelletta e potrebbe anche esserlo, ma nel caso di qualcuno somiglia molto alla vita vissuta. Con la temerarietà propria dei teatranti, Lorenzo Ansaloni ha deciso di rispolverare gli appunti presi nell’arco di molti anni, tra piastrelle, cotechini e palcoscenici di provincia.

Lorenzo Ansaloni

Lorenzo Ansaloni

Ne deriva una sorta di vivo memoriale che fra le proprie righe presenta lavoratori ungheresi digiuni d’italiano, modenesi precari, imprenditori lascivi sorpresi a baciar zamponi, molte tracce di grasso. E’ così che nasce un’ora di spettacolo intenso, divertente e malinconico. Un po’ come la vita.

Lorenzo Ansaloni, 49 anni, bolognese, è stato uno dei fondatori della Compagnia del Teatro dell’Argine, che gestisce l’ITC-Teatro di San Lazzaro di Savena (BO).

Tra gli spettacoli che lo hanno visto protagonista “Pitùr”, “Bouvard e Pecuchet” e “Bassa Continua-Toni sul Po” di Mario Perrotta. Nel 2008 era sul palcoscenico insieme a Vito in “Vita e miracoli di un commesso viaggiatore” e in precedenza è stato il Duca di Cornovaglia nel “Re Lear” di Shakespeare diretto da Glauco Mauri. “Del maiale non si butta via niente” (andato in scena per la prima volta a maggio 2015 al teatro Cantelli di Vignola, poi successivamente a Bologna e a Torino) è il primo progetto artistico che lo vede contemporaneamente in scena come attore e come autore.

Per info e prenotazioni agli spettacoli: 0522-249232 oppure [email protected]

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *