Chirurgia Oncologica: elettrocardiografo portatile donato da Archimede – Agenzia per il lavoro

23/10/2016 – È di ultima generazione l’elettrocardiografo che supporterà l’assistenza infermieristica ai degenti della Struttura Complessa di Chirurgia Oncologica recentemente trasferita al primo piano del CORE – Centro oncologico ed Ematologico di Reggio Emilia.

Si chiama Eli 250c, ha un valore complessivo di circa 6 mila euro ed è prodotto da Mortara Instrument Group l’apparecchiatura donata da Archimede s.p.a., l’agenzia per il lavoro a carattere nazionale con sede a Reggio Emilia specializzata nella somministrazione, ricerca e selezione, sviluppo e organizzazione delle risorse umane.

L'elettrocardiografo portatile Eli 250c

L’elettrocardiografo portatile Eli 250c

Dotato di carrello con ruote, l’elettrocardiografo sarà impiegato direttamente al letto del paziente nel monitoraggio del tracciato cardiaco, uno dei parametri vitali più importanti nella fase post intervento chirurgico. La struttura, che ha 31 posti letto, effettua una media di mille ricoveri l’anno in degenza ordinaria e circa 300 in day hospital, oltre a circa 6mila prestazioni in attività ambulatoriale.

Il Direttore generale della Azienda Ospedaliera IRCCS Antonella Messori e il Direttore del Reparto Claudio Pedrazzoli hanno personalmente ricevuto nei giorni scorsi l’Amministratore delegato di Archimede Claudia Cavazzoni alla quale sono state illustrate dalla Coordinatrice Daisy Rinaldi le funzionalità dello strumento dotato, tra l’altro, di tastiera alfanumerica e display retroilluminato.

Al centro Claudio Pedrazzoli, Antonella Messori e Claudia Cavazzoni

Al centro Claudio Pedrazzoli, Antonella Messori e Claudia Cavazzoni

“Con la donazione di questo strumento per la diagnosi avanzata, Archimede conferma il proprio impegno e la propria attenzione a favore delle Persone e, in particolare, del distretto reggiano che, attuando scelte strategiche lungimiranti nella cura e nella ricerca, è divenuto una realtà di eccellenza nazionale alla quale confluiscono pazienti provenienti da tutta Italia – ha commentato l’Amministratore delegato Cavazzoni – Un piccolo gesto che permetterà di aumentare l’efficienza del Reparto e che testimonia la nostra concreta vicinanza al territorio e alla Comunità”.

A nome dell’Azienda ospedaliera, Antonella Messori ha ringraziato Archimede s.p.a. per la donazione sottolineando “la grande importanza della generosità del mondo imprenditoriale a favore di un bene immateriale quale è la salute”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *