Caseifici aperti: ventimila visitatori nel week end
Nasce il turismo del Parmigiano Reggiano

4/10/2016 – Ha superato i 20 mila  visitatori l’edizione autunnale di “Caseifici aperti”, l’iniziativa del Consorzio di tutela che l’1 e il 2 ottobre ha avuto per protagonisti oltre 40 caseifici del Parmigiano Reggiano.
“I riscontri da parte dei consorziati – sottolinea il presidente del consorzio  Alessandro Bezzi – sono molto positivi, con un afflusso di visitatori che, sulle singole strutture, va da un minimo di 300 a oltre 1.000 nelle due giornate”.

Folla al caseificio di Pieve Roffeno

Folla al caseificio di Pieve Roffeno

Mentre l’ente di tutela sta lanciando una campagna di comunicazione con investimenti per 3 milioni e mezzo, le vendite dirette nei caseifici hanno raggiunto una quota del 10%.

Sta nascendo una sorta di turismo del parmigiano reggiano: “Rispetto alle precedenti edizioni della manifestazione – nota Bezzi – abbiamo registrato un afflusso particolarmente rilevante di consumatori provenienti da città esterne al comprensorio di produzione e giunti nel nostro territorio con pullman organizzati; forte anche l‘impennata delle interazioni sui social media (diversi food bloggers hanno partecipato all’iniziativa) e delle visite uniche (oltre 22.000) alla pagina del sito web del Consorzio dedicata all’evento”.

La cottura della forma nella sede del consorzio Parmigiano Reggiano

La cottura della forma nella sede del consorzio Parmigiano Reggiano

A tutti i visitatori è stata consegnata la cartolina per partecipare al concorso “Vincere è meglio”, al quale si può partecipare fino al 10 ottobre.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *