Ammazza tre gattini a colpi di badile: denunciato dalla Municipale di Reggio

5 ottobre – Ha ucciso tre gattini appena nati a colpi di badile, poi li ha gettati in un canale: identificato dalla Polizia municipale di Reggio Emilia grazie alla segnalazione di una cittadina, un uomo di 70 anni é stato denunciato per il reato di violenza sugli animali con l’aggavante della crudeltà. L’episodio venerdì scorso, poco prima delle 19 in via Bacone.
    L’anziano, dopo aver ucciso i mici, si è diretto verso un canale che costeggia la via Emilia per Modena. Una giovane però lo ha visto e, pensando che gli animali fossero ancora vivi, si è offerta di adottarli, per farlo desistere.
    L’uomo l’avrebbe allora presa a male parole, dicendole di chi aveva già uccisi perchè intorno a casa sua ci sono troppi gatti.

    Dopo aver gettato i resti dei cuccioli dall’argine, è sparito in una casa poco distante. La giovane ha segnalato la cosa ad una pattuglia della municipale, che è riuscita ad identificare l’autore dello scempio.
Gli agenti hanno avviato ulteriori verifiche per accertare se si sia trattato o meno di un fatto isolato. Sui corpi dei gatti, recuperati, sarà compiuto un esame medico-legale.
Tuttavia le ferite lasciano pochi dubbi su quanto accaduto e sulla dinamica del decesso, causato della rottura dell’osso del collo.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Ughetta Rispondi

    06/10/2016 alle 08:56

    Per lui basta solo un colpo di badile in testa. Tanto il cervello manca quindi gli si sfonda all’istante il cranio.
    Vergogna immondo animale uomo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *