“A Reggio siete proprio avanti”: blitz delle Jene
nel bordello a fianco della Polizia Municipale

3/10/2016 – “A Reggio siete avanti, molto avanti!”. Non è il commento di un manager cinese sugli asili più belli del mondo, o una menzione d’onore per la superstazione firmata Calatrava, bensì il commento sarcastico della iena borgotarese Veronica Ruggeri, che è andata alla scoperta del circolo-bordello situato da una ventina d’anni nello stesso stabile dove ha sede la Polizia Municipale di Reggio Emilia, dalle parti di via Kennedy.

Il via vai di gente che di giorno va a pagare multe, presentare denunce e rinnovare permessi si replica di notte con una folla di maschi su di giri alla ricerca di sesso e sciampagne.

La formula del circolo è sul filo della legge, a suo modo geniale: non viola la Merlin perché non è un bordello propriamente detto, e non vi è neppur sfruttamento perché – così dicono – le ragazze trattengono tutto quello che guadagnano. A Reggio lo conoscono praticamente tutti, ma non la Municipale.

La jena Veronica Ruggeri davanti alla Polizia Municipale di Reggio Emilia

La jena Veronica Ruggeri davanti alla Polizia Municipale di Reggio Emilia

Funziona così: si entra nel club privato solo dopo aver pagato la tessera d’iscrizione. Prima del bar ti accoglie una sfilata di ragazze che mettono in mostra la mercanzia, ma anche loro sono socie del club. Se vuoi bere con la compagnia di una di loro, paghi 30 euro ogni venti minuti (cosa poco regolare, perché da tempo immemorabile è vietato bene a ore e mezzore: ma è un’inezia)a beneficio del club. Ma se la consumazione si spinge oltre contratti direttamente con la ragazza, e quello che paghi – così dicono – resta tutto a loro. Non è chiaro se il circolo metta a disposizione anche luoghi separati per i secondi  di “carne”. Comunque è tutto alla luce del sole, anzi della luna.

Le ragazze del club

Le ragazze del club

Esilarante nel servizio delle Jene, la visita di Veronica Ruggeri al comando della Municipale, con un gruppo di vigilesse balbettanti alle quali l’esistenza del “bordello” risulta ignota.

Delusione della Ruggeri: “Allora a Reggio non sono così avanti; non se n’erano proprio accorti”.

iene-3

 

Be Sociable, Share!

5 risposte a “A Reggio siete proprio avanti”: blitz delle Jene
nel bordello a fianco della Polizia Municipale

  1. SALVATORE OCCHIUTO Rispondi

    03/10/2016 alle 21:40

    Altro che scoop… hanno scoperto l’acqua calda! Piuttosto era meglio interessarsi di certe banche di Reggio e dell’intreccio tra politica e finanza in una città di grave degrado morale soprattutto nelle istituzioni perchè abbiamo autorità senza autorevolezza. Sono nato nel 1971, ricordo negli anni ottanta che avevano altri personaggi, persone di indiscusso spessore dal municipio, alla prefettura, alla questura, al vescovado, all’associazione degli industriali. Non è rimpiangere il passato bensì constatare un presente dove la distanza tra paese legale e paese reale è un fossato incolmabile.

  2. Ale Rispondi

    04/10/2016 alle 12:12

    In questo articolo è già tutto un po’ più chiaro. Grazie

  3. Ughetta Rispondi

    06/10/2016 alle 08:52

    Più che fossato (come scrive giustamente il Signor Occhiuto) direi cloaca (o fogna) a cielo aperto.
    “Champagne” (sicuramente di cattiva qualità)… per brindare a una marchetta 🙁 che squallore umano..
    Che bruttissima fine Peggio del peggio emilia.. ma si sarebbe potuto prevedere..del resto brutta bestia l’ignoranza condita con ciccioli di materialismo becero, in città da sempre ben evidente (tranne alcune rare eccezioni).
    Una città andata completamente a puttane ?..

  4. Orlando Furioso&Angelica Rispondi

    07/10/2016 alle 09:08

    Complimenti vivissimi alle vigilesssse… che a pochi metri dal Comando, non hanno saputo ‘vigilare’ su una attività illecita che durava da ventanni.
    Solidarietà femminile ?
    🙁

  5. Ughetta Rispondi

    07/10/2016 alle 09:09

    E’vero che l’attività è stata chiusa ?
    Definitivamente ?
    Teneteci informati, grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *