Voi comprereste una Golf a 1.300 euro?
Auto usate sul web: ragazza torinese truffa cinquantenne di Quattro Castella

18/9/2016 – Commercializza on line autovetture usate poi non consegna. Quando l’acquirente ha provveduto a pagare la caparra richiesta, la truffatrice chiede via whatsapp le foto dei documenti e del codice fiscale per effettuare il passaggio di proprietà.

Tuttavia quando l’acquirente soddisfa anche seconda richiesta ersando l’importo per il passaggio di proprietà, la truffatrice sparisce nel nulla. In questo modo la “doppia truffa” è servita.

Per questo motivo una 23enne torinese abitante a Cascinette d’Ivrea (Torino)  è stata ora denunciata dai carabinieri della stazione di Quattro Castella alla Procura di Reggio Emilia per il reato di  truffa. La vittima, un 50enne abitante a Quattro Castella, dovendo acquistare un’autovettura e dopo aver visto un inserzione sulla vendita di una Golf a 1.300 euro, ha contattato telefonicamente l’inserzionista concordando l’acquisto dell’auto.

Dopo aver versato 250 euro a titolo di caparra l’inserzionista contattava l’acquirente chiedendo l’invio – tramite whatsapp – delle foto dei documenti e del codice fiscale per poter adempiere alle formalità concernenti il passaggio di proprietà, chiedendo inoltre altri 250 euro a copertura . Ottenuto anche il secondo versamento l’inserzionista spariva.

Al truffato non è rimasto che rivolgersi ai carabinieri i quali, dopo una serie di riscontri tra l’IP del computer utilizzato per l’annuncio, la carta prepagata dove erano confluiti i soldi e l’utenza telefonica usata per le trattative,  identificavano la venditrice accertando che la vendita dell’auto a favore del reggiano è la punta dell’iceberg di un’attività criminosa con cui la falsa venditrice ha raggirato, con le stesse modalità, numerose altre persone.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *