Scandiano, disoccupato ma pieno di soldi grazie alla cocaina
Le mamme del parco fanno catturare pusher albanese

16/9/2016 – In sella ad una bicicletta andava di panchina in panchina nel parco della Resistenza di Scandiano, soffermandosi con altri giovani. Movimenti sospetti registrati da alcune mamme che portano al parco i loro bambini e segnalati ai carabinieri i quali l’altra sera, al culmine di uno specifico servizio di osservazione, hanno arrestato il pusher albanese che infestava del parco della Resistenza .

Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti i carabinieri di Scandiano hanno arrestato un 24enne disoccupato albanese domiciliato a Scandiano. Gli hanno sequestrato cinque dosi di cocaina, oltre 6.000 euro in contanti provento dello spaccio e 2 telefoni cellulari con cui probabilmente intratteneva i contatti con i suoi clienti.

Un’attività investigativa resa possibile dalla collaborazione dei cittadini che con le loro segnalazioni hanno portato all’arresto del giovane straniero ufficialmente disoccupato che aveva messo in piedi un “giro d’affari” molto remunerativo se si considerano gli oltre 6.000 euro che aveva in tasca e in casa.

L’uomo girava tra le panchine del parco parlando di continuo al telefono e guardandosi sempre attorno. Quando i carabinieri lo hanno fermato, aveva 3 dosi di cocaina del peso complessivo di 2 grammi scarsi e oltre 1.000 euro in banconote di vario taglio.  La successiva perquisizione domiciliare portava al sequestro di 2 dosi di cocaina, più di  5.000 euro e due telefoni cellulari posseduti dal “benestante” disoccupato. un po’ troppo per un povero disoccupato.

L’arrestato questa mattina comparirà davanti al tribunale di Reggio Emilia.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *