Riapre l’edicola del Santa Maria Nuova, in mano alla coop L’Ovile
Non solo giornali, ma anche design e prodotti bio

17/9/2016 – Riapre il 19 settembre l’edicola dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Un evento salutato con particolare soddisfazione dall’Azienda Ospedaliera, “perchè – sottolinea il direttore generale Antonella Messori – è un servizio a beneficio dei degenti, dei loro familiari e dei nostri operatori”.
Protagonista della riapertura è la cooperativa sociale L’Ovile, scelta da CIR food (cui sono affidati i servizi di ristorazione e gli spazi dell’edicola) per la gestione del punto vendita che, inizialmente, proporrà soprattutto prodotti editoriali (giornali, riviste e libri), ma che sarà presto arricchito da prodotti legati alla degenza, articoli da regalo, abbigliamento per bimbi, accessori, oggettistica, micro complementi d’arredo. Una attività, quella della cooperativa sociale l’Ovile, che si inserisce e valorizza i progetti di inclusione sociale e lavorativa di persone che scontano situazioni di svantaggio, il cui significato viene sottolineato da Chiara Nasi, presidente di CIR food, e Valerio Maramotti, presidente de L’Ovile.
“Nella cooperativa L’Ovile – afferma Chiara Nasi – abbiamo individuato un partner che corrisponde ad un profilo e ad una vocazione che riesce ad associare aspetti tipicamente imprenditoriali ad una fortissima attenzione alla persona e a condizioni di fragilità che interessano tanto i pazienti quanto le persone che potranno essere incluse in percorsi di integrazione sociale e lavorativa “.
“L’edicola sarà innanzitutto un luogo bello che aggrega – aggiunge Maramotti – e, anche attraverso una serie di prodotti, racconterà storie importanti, come quella del partenariato con  Farmacie Comunali Riunite, grazie al quale i prodotti legati alla degenza avranno un carattere fortemente orientato al biologico, all’organico e al naturale. L’offerta puramente editoriale sarà integrata con oggetti legati al lavoro di stilisti, designer, associazioni culturali e laboratori socio occupazionali, che attraverso prodotti ad alto valore estetico e progettuale propongono il frutto di importanti percorsi di integrazione sociale e lavorativa di persone fragili”.
L’edicola del Santa Maria, come si è detto, riaprirà i battenti lunedì 19 settembre e sarà poi aperta dal lunedì al sabato dalle 06,00 alle 20,00 e la domenica dalle 07,00 alle 13,00.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *