Ma chi l’ha detto che senza governo l’Italia andrà a rotoli?
Il caso della Spagna, che va meglio di noi

di Girolamo Ielo

2/9/2016 – Da più parti, con accenti più o meno interessati, viene paventato che in caso di vittoria del NO nel prossimo referendum il nostro Paese corre il rischio di rimanere senza governo. Situazione che allarma, a quanto pare, diversi soggetti nazionali ed esteri.

Ma l’assenza di un governo rappresenta veramente una calamità? Prima di rispondere a questo interrogativo diciamo che in caso di dimissioni del governo, lo stesso rimane in carica, fino al formarsi di uno nuovo, per la gestione ordinaria.

Naturalmente non si può dire con certezza che cosa succede in caso di assenza di governo. Ci possiamo aiutare con quanto sta succedendo in Spagna che dalla fine dell’anno scorso è senza governo e dove neanche due elezioni politiche hanno consentito il formarsi di un governo con pieni poteri.

La Spagna ha, in sostanza, gli stessi problemi dell’Italia : un elevato debito pubblico( molto più basso dell’ Italia), una elevata disoccupazione (un pò più dell’Italia), ecc.

Ma vediamo, in base ai dati pubblicati in questi ultimi giorni su giornali economico/finanziari, che cosa è successo in questi due Paese(la Spagna senza governo e l’Italia con governo con a pieni poteri pieni) negli ultimi tempi.

La corsa dei tori di Pamplona

La corsa dei tori di Pamplona

Nel secondo trimestre 2016 l’Italia non cresce, il segno è 0,0%. In Spana si registra, invece un + 0,7%.

La Borsa ci dà il termometro finanziario e produttivo di uno Paese. Dall’inizio dell’anno la Borsa di Milano segna un – 21,14%. La Borsa spagnola segna un – 9,00%. Pur nell’ambito delle difficoltà finanziarie del continente europeo la Borsa italiana perde più del doppio rispetto a quella spagnola.

In Spagna i titoli del debito pubblico con rendimenti sotto lo zero è pari al 43,98%. In Italia la percentuale è del 31,87.

In base a dati UE in Spagna gli investimenti saliranno del 4,7% nel 2016 e del 5,0% nel 2017. In Italia l’incremento sarà del 3,2% nel 2016 e del 4,1% nel 2017. In entrambi gli anni in Spagna gli incrementi saranno superiori.

In base a dati UE in Spagna il PIL aumenterà del 2,6% nel 2016 e del 2,5% nel 2017. In Italia gli aumenti saranno dell’1,1% nel 2016 e dell’1,3 nel 2017. Incrementi doppi per la Spagna. In base a dati spagnoli nel 2016 il PIL aumenterà del 2,9%.

La Spagna senza governo ha parametri confortanti. Sarà per questo che gli spagnoli con il loro voto non consentono alle forze politiche di avere maggioranze parlamentari di governo?

Dopo questi dati e questi raffronti l’assenza in Italia di un governo con pieni poteri può essere una calamità per il nostro Paese?

Be Sociable, Share!

2 risposte a Ma chi l’ha detto che senza governo l’Italia andrà a rotoli?
Il caso della Spagna, che va meglio di noi

  1. giuseppe Rispondi

    02/09/2016 alle 17:52

    Come vedo dalla Spagna, i governi con molti o con pochi poteri, così com’è organizzata la politica, sembrano una jattura. Cioè è ora di smetterla di avere dei politici a vita! Deve essere un servizio per un certo tempo, senza poi nessun ulteriore privilegio od occupazione di posti pubblici o semipubblici. Come il servizio militare. In tal caso si potenzia la competizione per passare alla storia per il bene comune e non si opera per il potere personale, creando guai al Paese.

  2. Fausto Poli Rispondi

    04/09/2016 alle 17:58

    Dobbiamo smetterla di seguire le vicende poco chiare della politica Italiana. purtroppo Del Rio e’ Reggiano, ma non e’ colpa nostra. Non e’ colpa nostra se l’andrangheta e’ il 50 % del pil italiano. In Spagna c’e’ solo la gnagna.
    Tanti Italiani fanno business con l’Europa, a parte l’Italia. E qualcosa ci sara’…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *