Le indagini telematiche non perdonano
iPhone 6 rapinato a ragazza di 16 anni: telefono recuperato, denunciati tre giovani di Parma

28/9/2016 – Dopo mesi di indagini i Carabinieri di San Polo d’Enza hanno denunciato per furto e ricettazione tre giovani – uno di Montechiarugolo e due di Parma – per rapina di uno iPhone 6 ai danni di una studentessa di 16 anni.  La notte del 24 marzo scorso quando la ragazza si trovava all’esterno di un locale di Gattatico, quando è stata  avvicinata da uno sconosciuto che le ha strappato dalle mani il costoso smartphone. La vittima, che invano aveva cercato di raggiungere il ladro, si è quindi rivolta ai carabinieri di San Polo d’Enza denunciando l’accaduto.

Tuttavia, grazie al costante monitoraggio della rete, i militari di San Polo sono riusciti non solo a recuperare lo smartphone, ma anche a risalire a tuti i responsabili della vicenda: lo scippatore, un giovane di 19 anni di Parma che lo aveva usato un mese prima di venderlo, e i due che poi hanno acquistato il telefono. Questi hanno entrambi vent’anni, uno è di Montechiarugolo e l’altro di Parma.

La “filiera” è stata ricostruita attraverso le indagini telematiche, dalle quali è emerso che l’iPhone rapinato era stato utilizzato da una simcard intestata a un 19enne di Parma, che dopo un mese lo ha passato a un altro giovane, il ventenne di Montechiarugolo. Questi lo ha tenuto ha tenuto per un altro mese prima di venderlo a sua volta a un coetaneo di Parma, al quale i carabinieri lop hanno sequestrato l’altra mattina. L’incrocio tra i volti reperiti su whatsapp e i profili facebook dei tre indagati ha permesso ai carabinieri di chiudere il cerchio.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *