FestaReggio
400mila persone, tortelli e porcini a tonnellate. Ma per Costa il successo è soprattutto politico

13/9/2016 – Chili 2 mila 463 di tortelli, 396 di cappelletti, 4 mila 383 kg di pane, 52 mila litri d’acqua: questi i primi numeri di Festareggio 2016 diffusi dall’organizzazione a kermesse appena chiusa. A ciò si aggiungono 26 mila 200 pezzi di gnocco, 7 mila 417 kg di patatine e 1.900 kg di porcini, quasi due tonnellate. Si cominciano a tirare le somme di un’edizione da nuovi allestimenti, nuove proposte per la ristrorazione e programma di concerti che si è fatto notare a livello nazionale.

festareggio-2

“Festareggio è cresciuta anche nella partecipazione. In festa quest’anno sono venute 400 mila persone. Per 22 sere abbiamo visto i viali gremiti, con un crescendo di affluenza weekend dopo weekend. E il dato che dà maggiore soddisfazione è che è aumentata la presenza di giovani e giovanissimi- dichiara il segretario provinciale Pd Andrea Costa – L’Arena spettacoli e il Madiba sono una scommessa vinta: la gestione affidata ad under 30 e una proposta varia e di alta qualità l’hanno resa un luogo da vivere tutte le sere e un punto di riferimento per i giovani in festa. I volontari restano sempre la colonna portante di Festareggio, che è una festa a cui contribuiscono tutte le generazioni. Senza di loro non si servirebbe neanche un tortello.

festareggio-1

Ma per Costa il successo è stato anche politico: “Nell’anno del referendum, delle polemiche, la presenza dell’Anpi in festa, ma soprattutto i ministri – e non ultimo il premier stesso – che passano a salutare i volontari allo stand, vuol dire un modo di vedere le cose molto reggiano, molto pragmatico, di cui andiamo orgogliosi. Così il grande afflusso di pubblico per il confronto sul referendum, ma in generale una tenda centrale spesso in overbooking per ministri ma anche per amministratori locali, è davvero un ottimo segnale di salute per la partecipazione politica, che non si basa solo sulle mail lette. Poi abbiamo “tirato giù dal palco” gli invitati, come è accaduto col ministro Orlando che ha incontrato i sindaci per affrontare il tema della sicurezza. Insomma, abbiamo “fatto” politica, non l’abbiamo solo ascoltata. E credo che questo sia davvero la cosa più importante. E poi c’è il bilancio del cuore: quello della solidarietà – aggiunge – 3000 reggiani per Festareggio all’amatriciana. Ma anche le cene benefiche in favore di Apro onluns e della Fondazione Durante e Dopo di Noi. È un orgoglio per noi essere stati strumento per far vedere il lato più bello dei reggiani: quelli che non aspettano che qualcuno faccia, ma si rimboccano le maniche”.

Be Sociable, Share!

2 risposte a FestaReggio
400mila persone, tortelli e porcini a tonnellate. Ma per Costa il successo è soprattutto politico

  1. Fausto Poli Taneto Rispondi

    15/09/2016 alle 20:47

    Ma’. con il 90 % dei reggiani che voteranno NO, che successo e’ mai ? Successo si’, per il mangiare e il bere.per il villaggio commerciale, almeno cosi’ era 30 anni fa. non so ora perche’ preferisco farmi 3 seghe piuttosto che la festa dell’unita’ al ragu’. Ma quali compagni. E’ solo visibilita’. Transcoooop, coooooopservice, etc, etc. Il Costa l’avevo nterpellato via mail per la via emilia bis, e mi aveva risposto, quando ancora non era nel ciclone mediatico, che l’avrebbero fatta. Ma’, le proomesse del PD ? sono ugluali a quelle di Matteo Salvini.

    La festa dell’umidita’ e’ solo un grosso centro di business per i golosi e gli ubriaconi e per altri commercianti di fumo. Mi ricordo che dalle 23 in poi c’erano le civette dei carabinieri che giravano all’impazzata all’interno del c. volo, vicino alla trattoria dell’aviatore tanto cara a Fiaccadori, dove per giunta si riiuniscono quelli di F. Italia. Boooo, non capisco.

  2. Fausto Poli Taneto Rispondi

    15/09/2016 alle 20:48

    Scusate ma pubblicizzate i risotranti privati, per favore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *