Crac Cormo: rinnovata per un anno la cassa integrazione ai lavoratori Open.Co

23/9/2016 – Rinnovata per un altro anno la Cassa integrazione guadagni straordinaria, la Cigs, per i lavoratori ex Cormo di San Martino in Rio.

Ieri al Ministero del Lavoro è stata raggiunta l’intesa per garantire gli ammortizzatori sociali, ormai in scadenza, per  la Open.Co, la cooperativa di serramenti nata dalla fusione tra Cormo e Coopp Legno di Castelvetro, ma finita dopo un anno in liquidazione coatta amministrativa. A San Martino in Rio, dove vive gran parte dei 369 lavoratori Open.Co, tirano un respiro di sollievo, tuttavia il liquidatore Domenico Livio Trombone (commercialista di fiducia del Pd emiliano) non ha ancora presentato un piano industriale, ragion per cui non è chiaro se lo stabilimento ex-Cormo, uno dei più moderni in Italia nel settore serramentistico, e con una capacità produttiva di centomila porte l’anno, sarà smantellato e venduto a pezzi, oppure se c’è qualche speranza di una pur minima ripresa produttiva.

Funerale della Open.Co, ex Cormo di San Martino in Rio. nel corsodi un convegno coop al centro Malaguzzi

Funerale della Open.Co, ex Cormo di San Martino in Rio. nel corsodi un convegno coop al centro Malaguzzi

“E’ comunque un  passo avanti per garantire il reddito- ha dichiarato l’assessore regionale Palma Costi– ai lavoratori degli stabilimenti in crisi. Intanto si prosegue con tutte le parti a ricercare soluzioni per la continuità d’impresa e garantire l’occupazione”.
Il nuovo periodo di Cigs è in relazione a quanto previsto dalla circolare n° 24 del 26 luglio 2016 del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, che chiarisce il trattamento straordinario di integrazione salariale per lavoratori dipendenti di aziende soggette a procedure concorsuali.

Intanto l’ex presidente storico di Cormo Demos Salardi, rimosso poco prima della fusione, ha un importante incarico di consulenza per il parco della musica al Campovolo di Reggio Emilia.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *