Bus carico di studenti sbaglia strada: Tutino furioso annuncia supermulta a Seta
Ma niente da dire sui super aumenti?

21/9/2016 – Il Comune di Reggio Emilia e l’Agenzia per la Mobilità sono stati informati dal direttore generale di Seta del fatto che un autobus, dedicato al servizio scolastico, stamattina ha sbagliato strada. La deviazione del mezzo, che era partito da piazzale Europa con destinazione un istituto superiore della città, ha causato un notevole ritardo nell’ingresso degli studenti a scuola. Il servizio è gestito da un  privato in subappalto e Seta ha inviato un proprio autista per portare a destinazione la corsa. Gli enti pubblici – ha reso noto il Comune – “sanzioneranno Seta con la massima severità, la quale potrà rivalersi sul subaffidatario”.

Il fatto avvenuto questa mattina è gravissimo e agiremo con la massima severità – ha detto l’assessore alla Mobilità Mirko Tutino –  Da tempo pongo l’accento sulla qualità di alcuni subaffidamenti derivati dalle passate gestioni. Il direttore Badalotti ora dovrà fare piena luce sull’accaduto ed adottare provvedimenti che evitino il ripetersi di simili fatti. Alle scuse già fatte da Seta ai ragazzi e alle loro famiglie, si uniscono quelle degli enti pubblici reggiani”.

Intanto continua il silenzio di Seta e dell’assessore Tutino sugli aumenti tariffari del 25%  varati da seta il giorno dopo ferragosto, in piene ferie e senza uno straccio di spiegazione e informazione agli utenti e alla cittadinanza. Il tema è troppo imbarazzanti, oppure si ritiene che in definitiva i clienti di Seta siano un parco buoi capaci di ingoiare tutto?

Be Sociable, Share!

2 risposte a Bus carico di studenti sbaglia strada: Tutino furioso annuncia supermulta a Seta
Ma niente da dire sui super aumenti?

  1. paolo Rispondi

    22/09/2016 alle 14:26

    La cosa è stata annunciata e spiegata dall’assemblea dei sindaci, altro che silenzio. Caro Ghiggini, se va in vacanza mentre si danno le notizie non accusi gli altri di non averle date.

    http://www.am.re.it/azienda/doc/31292e570d9046d7bd1c86f8602b9f08.pdf

    • Pierluigi Rispondi

      22/09/2016 alle 15:15

      La ringrazio per la nota, dalla quale apprendo che i sindaci si sono piegati a squadra di fronte agli aumenti: questo spiega il loro silenzio, ma non li giustifica.
      Mi corre l’obbligo informarla che, a differenza di Lei, io in vacanza non sono andato. Non c’è stato uno straccio di comunicato nè di Seta, né degli assessori che parlano a ogni piè sospinto. Tanto che non è stato inviata ai media neppure una tabella col raffronto delle tariffe prima e dopo gli aumenti. Io di certo non ho ricevuto il verbale da Lei linkato: ho controllato la posta elettronica del giornale più volte, proprio nel timore che mi fosse sfuggito un comunicato. Ma sarà uno dei soliti, trascurabili difetti di comunicazione.
      Per tacere del fatto che vi siete coperti di ridicolo a far scattare gli aumenti il 16 agosto senza avvertire nessuno confidando, questo sì, nelle vacanze degli utenti. Bel modo di rapportarsi con i cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *