Affare Palasport: a parte il Coni, signori consiglieri tutto va ben va tutto ben
L’assessore Tutino: lavori avanti come previsto, progetto ampliabile a 5 mila posti

13/9/2016 – I lavori di ampliamento del Palasport continuano speditamente, e la struttura sarà consegnanta alla Pallacanestro Reggiana il 6 novembre come previsto. Inoltre il 18 agosto il Comune di Reggio Emilia ha acquisito anche il parere dei Vigili del fuoco.

E’ quanto ha affermato ieri sera in consiglio comunale l’assessore Mirko Tutino, intervenendo sull’Odg urgente presentato da Gian Luca Vinci della Lega Nord dopo le notizie di stampa relative appunto alla mancanza del parere dei Vigili del fuoco e al parere sfavorevole emesso dal  Coni sul progetto di ampliamento. Per questo Vinci ha chiesto il blocco immediato dei lavori.

Il cantiere del palazzetto dello sport di via Guasco (ph. Artioli)

Il cantiere del palazzetto dello sport di via Guasco (ph. Artioli)

Per Tutino tuttavia  “gli allarmi sono insignificanti e irilevanti”. Non vi è alcuna preoccupazione, nemmeno rispetto al fatto- sollevato dal consigliere 5 Stelle architetto Norberto Vaccari – che il Coni si accinge a non consentire play off e gare internazionali nei Palasport con meno di 5 mila posti (una volta ristrutturato, il PalaBigi di Reggio Emilia ne avrebbe solo 4 mila 500). E’ una regola è in vigore da anni – ha rilevato l’assessore –  ma il Coni non l’ha mai imposta ben sapendo che finirebbe fuori gioco la quasi totalità dei palasport italiani. In ogni caso “i lavori in corso non pregiudicano la possibilità di ampliare la capienza del PalaBigi sino a 5 mila posti, nel caso di prescrizioni del Coni”.

Posto che il fondamentale parere del comando provinciale dei Vigili del fuoco è arrivato, “non abbiamo ragione di pensare a fermi dei lavori, tanto che il palasport sarà consegnato come previsto il 6 novembre alla Pallacanestro” per il campionato di serie della Grissin Bon.

E’ invece ancora a Bologna la richiesta di “conferma della deroga che viene chiesta da vent’anni e che abbiamo sempre ottenuto”.

Inoltre, ha ammesso Tutino, non è c’è il parere favorevole del Coni sul progetto. Ma tale parere non influirebbe sull’opera, e nemmeno sul mutuo acceso presso il Credito Sportivo dal Comune. Tale parere invece è determinante per ottenere un’agevolazione sul mutuo stesso, con uno conto sugli interessi che farebbe risparmiare molti soldi. Così si spiega la delibera urgente adottata dalla giunta la settimana scorsa, proprio in relazione alle trattative col Coni e alla possibilità di ottenere l’agevolazione sugli interessi

Infine ha liquidato le perplessità sul progetto di ristrutturazione, affermando che il Comune non è in grado di sostenere una spesa di 15 milioni per un Palasport nuovo di zecca.

Tutto bene? In apparenza sì. Ma resta in sospeso la bocciatura del progetto da parte del Coni, che potrebbe avere conseguenze imprevedibili. Inoltre è singolare che la questione del parere dei Vigili del fuoco sia emersa dalla delibera dell’8 settembre, quando il comando provinciale si era già espresso il 18 agosto. Probabilmente qualche problema, non di poco conto, c’è. Del resto tutino ha parlato genericamente di “parere acquisito”, guardandosi bene dall’entrare nel merito.

 

 

 

 

 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Taneto Rispondi

    14/09/2016 alle 14:09

    Si tratta di mera speculazione di marketing. Il palazzetto sara’ pronto quando Dio vorra’.

    Fatene uno nuovo, tanto ne avete fatte di creste sulla stazione mediopadana.

    Cioe’, le palle che raccontate, il dipinto che date di una vicenda, puo’ essere opinabile.

    Sarebbe stato meglio un palazzetto nuovo in zona Stadio Mapei, non Vi pare ?

    Ora, se fannno un 5000 posti, le auto ?

    Allora faranno il silos, cioe’, con quale criterio si gestisce tale problematica ? Quali menti eccelse amministrano ? Non puo’ essere solo un’amministrazione pilotata per il maggior guadagno… Ci dovra’ pur essere un attimo di riflessione. E se il basket vince il campionato, cosa soccede, fanno la metropolitana fino a Campegine/Taneto perche’ la Riunite diventa il nuovo sponsor ? Cioe’, amministrate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *