Zona Mirabello, spacciatore tunisino preso con un etto di hascisc

29/9/2016 – Nel corso di un pattuglione di controllo nel centro storico di Reggio Emilia, con l’intervento delle volanti e del reparto prevenzione crimine, la polizia ha arrestato ieri sera uno spacciatore tunisino di 31 anni, Ahmed Ferjani, che aveva un panetto di un etto di hascisc.

La cattura è avvenuta in zona Mirabello all’angolo con via Olimpia. Alla vista della polizia l’uomo, che era in bici, si è dato alla fuga e nel tentativo di seminare gli agenti è entrato in un cortile privato scavalcando una recinzione. I poliziotti lo hanno visto chiaramente mentre gettava via qualcosa. In breve Ferjani è stato preso, e nel cortile è stato recuperato il panetto di hascisc. L’uomo ha diversi precedenti per furto e altri reati.

Continuano intanto le espulsioni di extracomunitari, arrestati a vario titolo: in questi giorni sono stati accompagnati alla frontiera un georgiano, due tunisini e un pachistano. In particolare il georgiano, che ha 30 anni e vanta una sfilza di reati com,e furto e spaccio di droga, era già stato espulso il 23 giugno. Ma, come spesso accade, è rientrato in Italia con un passaporto autentico (ma con nome diverso dal precedente) e visto spagnolo. E’ stato preso il 5 settembre nel corso di un controllo, e ieri è stato imbarcato al Marconi di Bologna su un volo per Tbilisi.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *