FestaReggio
Torna il Rock’n roll Festival con Taxi Road, Max Lugli e Ti amo Peggy Sue

4/9/2016 – Dopo il successo dello scorso anno, grande ritorno a Festareggio domenica 4 settembre  per il Rock’n’roll Festival. L’appuntamento più atteso dagli amanti dagli amanti di rock’n’roll, swing e houserockin’ music, realizzato in collaborazione con Kayman Records, proporrà anche in questa terza edizione un cast di altissimo livello: dalle 21, sul palco dell’Arena spettacoli saliranno Taxi Road, Max Lugli & The Monkey Flyers, Umberto Porcaro, Ti Amo Peggy Sue e i ballerini di Swingare, tra le realtà reggiane più importanti nella scena rock’n’roll e boogie-woogie, appartenenti alla scuola di ballo Let’s Dance. A presentare la serata, a ingresso libero, sarà Martin. Sotto al palco una grande pista dal ballo per scatenarsi fino a notte fonda e una platea per godersi i concerti.

Taxi Road

Taxi Road

La musica dei Taxi Road, originari di Sassuolo, è un salto nel passato, in quell’America degli anni 50 e 60, dei giubbotti di pelle, delle Cadillac e della brillantina, di Happy Days: in poche parole, nella terra dove è nato il Rock ‘n Roll! Nei loro pezzi riecheggiano le atmosfere rockabilly e country, e le suggestioni di grandi artisti del passato, tra cui l’indimenticabile Elvis Presley,Carl Perkins,Eddie Cochran,Gene Vincent e Stray Cats.

Ti amo Peggy Sue

Ti amo Peggy Sue

Stesse sonorità anni 50 anche per Max Lugli & The Monkey Flyers: il grande armonicista, uno dei maggiori rappresentanti dell’armonica a livello europeo, forte del successo ottenuto esibendosi sul palco del Campovolo con Ligabue e dopo aver suonato nei dischi di artisti quali Shawn Pittman, Texas Slim. A festareggio, la band arriva accompagnatodal talentuoso chitarrista palermitano Umberto Porcaro, considerato uno dei maggiori talenti blues in Italia, apprezzato anche oltre confine, sia in Europa che negli States.

Sempre Elvis ma anche Chuck berry, Little Richard, i Platters: sono questi i riferimenti di Ti amo Peggy Sue, quartetto rock’n’roll capace di far ballare chiunque, dai ventenni a chi gli anni ’50 li ha vissuti.

rockn Max Lugli

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *