Truffe on line: la casa al mare in Toscana sparisce insieme alla caparra
Vacanza rovinata a giovane di Rubiera, denunciata torinese

7/8/2016 – Truffe on line senza freni. L’ennesimo caso a Rubiera dove un giovane di 28 anni ha avuto le vacanze rovinate da una delinquente che, sfruttando un noto sito di annunci internet, mette in affitto appartamenti al mare nelle pià rinomate località delle Marche e della Toscana. Ricevuta la caparra, generalmente 500 euro, la “locataria” ssparisce nel nulla. In questo modo una torinese di 30 anni ha raggirato diverse persone, e per questo è stata denunciata dai carabinieri di Rubiera per truffa continuata in concorso. Tra le vittime del raggiro anche un il 28enne reggiano che aveva concordato di pagare 1.500 euro per un appartamento a Castiglion della Pescaia dal 6 al 20 agosto. La tecnica usata dalla truffatrice è sempre la stessa: prima un annuncio ‘trappola’ con importi a prezzi molto convenienti, poi l’invio delle coordinate bancarie dove mandare la caparra, quando  500 euro. La truffatrice poi diventa irrintracciabile, e così è accaduto al rubierese al quale, sfumato il sogno della vacanza nell costa toscana più esclusiva, e col portafoglio alleggerito, non è rimasto altro che rivolgersi ai carabinieri.

COME METTERSI AL RIPARO DALLE TRUFFE ON LINE?

” Le insidie – sottolineano dal comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Emilia  – si possono annidare anche nei siti più popolari perché tra tanti inserzionisti seri si può nascondere quello che tende trappole”.

Se si impossibilitati a verificare la reale disponibilità della casa, il consiglio è valutare la media dei prezzi stagionali per la zona proposta. Se l’offerta si discosta troppo, è bene essere prudenti e fare altre verifiche, sapendo che i truffatori fanno proprio leva su  offerte particolarmente allettanti. E naturalmente è bene mettersi in contatto con l’inserzionista, avere i suoi recapiti e valutare le recensioni sulla sua affidabilità,  in genere pubblicate dai  siti specializzati.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *