Scandiano, la tariffa rifiuti aumenta dell’1,9%. Sconto del 50% ai bar no-slot
Il sindaco Mammi: “Scongiurato incremento dell’11,5%”

5/8/2016 – Conferma delle agevolazioni in vigore sulla TARI e reintroduzione di quella per i possessori di compostiere, maggiori fondi per la pulizia stradale e, dal 2017, sconto del 50% sulla parte variabile per bar e tabaccherie senza slot-machine: sono alcune delle novità in materia di rifiuti, approvate dall’ultimo Consiglio Comunale. evitato, con risorse regionali e comunali, un aumento tariffario dell ‘11,5%, è rimasto un ritocco dell’1,9%, pratica – ha detto il sindaco Alessio Mammi –  circa 1,5 euro in più all’anno.

La riduzione per i bar no-slot è ffrutto di un ordine del giorno del gruppo 5 Stelle, sul quale la consigliera di Forza Italia Elena Diacci si è astenuta. Diacci, invece, ha votato contro il complesso del provvedimento, sotolineando che con interventi appropriati si sarebbe evitato anche l’aumento tariffario dell’1,9%.

Spiega in una nota il sindaco Alessio Mammi: “Partivamo da un aumento di costi per il servizio, stabiliti da Atesir provinciale, dell’ 8,5% e dalla necessità di incrementare il fondo svalutazione crediti a garanzia delle morosità: se avessimo messo questi due aumenti nella tariffa pagata da famiglie e imprese, avrebbe significato un aumento TARI di circa 11,5%.

Grazie alle agevolazioni, sostenute con risorse comunali per oltre 200mila euro, l’abbiamo quasi completamente abbattuto portandolo ad un mero adeguamento inflattivo di settore, 1,9% che concretamente significa circa 1,5 euro in più ad abitante all’anno. Non sarebbe stato corretto che a pagare per i morosi fossero i cittadini virtuosi- ha aggiunto Mammi – La scelta è stata condivisa con le organizzazioni sindacali con le quali ho sottoscritto un accordo durante il confronto sul bilancio di previsione 2016″.

Un altro contributo al contenimento è arrivato dalla Regione, per cui, prosegue il Sindaco, “a livello finanziario e di numeri siamo in continuità con il 2015, vengono però incrementati i servizi. Investiremo 17 mila euro in più per pulire la città, in particolare le banchine stradali che purtroppo molti automobilisti incivili utilizzano come discariche”

Le agevolazioni confermate riguardano le utenze che si trovano a una certa distanza dai cassonetti; inoltre è stata reintrodotta quella per chi fa il compost, a incremento della raccolta differenziata, ed è stata apportata una modifica al Regolamento, con una proposta avanzata in Consiglio comunale, per applicare, dal 2017, uno sconto a bar e tabaccherie che non hanno macchinette “mangia-soldi“: in particolare, la norma per disincentivare il gioco d’azzardo nei locali pubblici parla di “slot machine e altri apparecchi con vincita in denaro”.

La riduzione dimezzerà la parte variabile della tariffa – conclude –  e poiché questa incide in genere per la metà della bolletta, lo sconto effettivo a beneficio dell’utente sarà del 25%.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *