Sassuolo Stella Rossa 3-0 senza incidenti
E allo stadio c’era anche Ivan il terribile

19/8/2016 – Ieri sera al Mapei Stadium di Reggio Emilia a tifare Stella Rossa, nella curva che ospitava i tifosi serbi, c’era anche Ivan Bogdanov, l’ultrà che nel 2010 a Genova provocò i disordini in occasione di Italia-Serbia.

I “delije”, gli ultras della squadra di Belgrado erano più di mille a Reggio, e la presenza di “Ivan il terribile”, tornato in Italia a distanza di sei anni, non è passata inosservata in occasione del match di Europa League Sassuolo-Stella Rossa finita con la vittoria 3-0 di uno splendido Sassuolo.

I tifosi della Stella Rossa rossa al Mapei Stadium: di spalle Ivan "il terribile" (ph. Elisabetta Baracchi)

I tifosi della Stella Rossa rossa al Mapei Stadium: di spalle Ivan “il terribile” (ph. Elisabetta Baracchi)

Anche al Mapei stadium ha inscenato la parte del capopopolo, a torso nudo e spalle al campo. Per fortuna non si sono registrati incidenti, né fuori dallo stadio né dentro, almeno sino alla fine della partita, grazie anche a una gestione magistrale dell’ordine pubblico che ha impegnato oltre 400 agenti. Oltre 500 ultras, arrivati per lo più in auto da Belgrado si sono concentrati in piazza Martiri del 7 Luglio: disertato il punto ritrovo allestito con panini, pizza e un dj nell’area fiere di via Filangieri, avevano puntato su piazza Prampolini, ma gli accessi era stati bloccati sin dalle 3 con i camion della nettezza urbana. Nel pomeriggio, sultardi, i “delije” hanno rifiutato i pullman allestiti per loro, davanti alla chiesa di San Francesco, e sono partiti in corteo verso lo stadio tra fumogeni, slogan e saluti fascisti, ma al canto di Bandiera Rossa, lasciando dietro di loro una enorme quantità di bottiglie di birra.

Soccer: Europa League, Sassuolo-Red Star Belgrade

LA PARTITA

18/8/2016 – Con tre gol Sassuolo batte la Stella Rossa di Belgrado 3-0 nell’andata dei playoff di Europa League, disputata al Mapei Stadium di Reggio Emilia con tre gol di Berardi, Politano e Falcinelli.

Magnanelli e Marko Poletanovic in azione

Magnanelli e Marko Poletanovic in azione

Il tabellino

Sassuolo (4-3-3): Consigli 6, Gazzola 7, Cannavaro 7, Acerbi 6.5, Peluso 6; Duncan 6, Magnanelli 7, Biondini 7; Berardi 7 (24′ st Falcinelli 6), Defrel 6 (dal 32′ st Trotta s.v.), Politano 7.5 (39′ st Sensi sv) (Pegolo, Antei, Mazziteli, Letschert). All.: Di Francesco 7.5

Stella Rossa Belgrado (4-2-3-1): Kahriman 5.5, Cvetkovic 5.5 Le Tallec 5, Phibel 5.5, Ristic 5.5; Poletanovic 5.5, Donald 6; Mouche 5 (25′ st Srnic sv) Katai 6, Ruiz 5,5 (12′ st. Plavsic 5.5); Vieira 5 (39′ st Sikimic sv) (Supic, Petkovic, Lukovic, Rendulic). All.: Bozovic 5

Il primo gol del Sassuolo segnato da Berardi

Il primo gol del Sassuolo segnato da Berardi

Arbitro: Gozubuyuk (Ola) 6.5

Reti:  17′ Berardi, 41′ Politano; nel st 24′ Defrel

Angoli: 6 a 4 per la Stella Rossa

Recupero: 1′ e 3′

Ammoniti: Cvetkovic, Cannavaro, Plavsic per gioco scorretto.

Spettatori 6 mila 861, incasso 92 mila 434 euro

Soccer: Europa League, Sassuolo-Red Star Belgrade

** I GOL

– 17′ pt: su tiro di Politano il pallone rimbalza sui due pali e torna in area, dove Berardi è pronto a deviarlo in rete.

– 41′ pt: Politano raccoglie in area un assist di Berardi e raddoppia battendo Kahriman all’angolino basso di sinistra.

– 24′ st: Falcinelli imbocca in area Defrel che di prima infila ancora la porta.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *