Questi sono veri democratici
Anpi, segretario fatto fuori perchè è per il sì. Ma Smuraglia smentisce: “Nessuna punizione”

19/8/2016 – Nessuna sostituzione, nessun intento punitivo: il presidente nazionale dell’Anpi Carlo Smuraglia si affretta a smentire le ricostruzioni secondo cui Ivano Artioli, coordinatore dell’associazione partigiani dell’Emilia-Romagna, sia stato sollevato dall’incarico dopo essersi espresso per il sì alla riforma costituzionale, in dissenso dalla posizione assunta dalla maggioranza degli associati.
“Con il Congresso – spiega Smuraglia – decadono tutte le cariche, che devono poi essere rinnovate: il Congresso elegge solo il Comitato nazionale. Successivamente, si riuniscono i presidenti dei Comitati provinciali ed eleggono il coordinatore regionale: così avviene in tutta Italia, senza eccezioni”.
    Quanto alle polemiche sulla partecipazione degli esponenti dell’Anpi alle Feste dell’Unità, per Smuraglia “è un non problema”. “Se si invita una Associazione e si offre uno spazio – ragiona – si deve lasciare libertà di opinione, non si può invitare qualcuno e dirgli di cosa deve parlare”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *