“Non lavorate per Ferragosto, è un vostro diritto”: appello dei sindacati del commercio

11/8/2016 – Le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori del commercio, FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL e UILTuCS UIL di Reggio Emilia confermano la netta contrarietà alle aperture festive nel settore del commercio “e invitano tutte le lavoratrici e i lavoratori all’astensione dal lavoro nella giornata del 15 AGOSTO (Festa dell’Assunzione) ricordando che sulla base delle norme contrattuali vigenti”, è possibile rifiutare di effettuare prestazioni lavorative in tutte le festività, senza incorrere in nessuna sanzione.

“La liberalizzazione degli orari introdotta nel 2011 con il Decreto “Salva Italia” – scrivono i sindacati – ha eliminato ogni vincolo e regola in materia di orari commerciali, nel totale disinteresse degli effetti negativi prodotti su milioni di persone, in prevalenza donne, e sulle loro famiglie.

Le nuove regole, ancora ferme in Parlamento, se da una parte potranno permettere agli enti locali e alle parti sociali di ridiscutere di orari di apertura degli esercizi commerciali nei territori, dall’altra, non ponendo vincoli, se non la chiusura in sole 6 festività, sostanzialmente non risolveranno il problema”.

Il lavoro “è un modo per dare dignità alle persone, e questo può avvenire solo se il lavoro è affiancato dal diritto di poter condurre una vita libera e dignitosa, nel rispetto anche delle convinzioni e dei principi civili e religiosi di ognuno”.

I sindacati del commercio invitano le amministrazioni locali a prendere posizione “anche fattiva, distinguendo tra chi rispetta i valori del lavoro e della nostra storia, da chi invece li calpesta”.

 

Be Sociable, Share!

2 risposte a “Non lavorate per Ferragosto, è un vostro diritto”: appello dei sindacati del commercio

  1. Fausto Poli Rispondi

    12/08/2016 alle 14:14

    Certi appelli sono da cestinare a priori. le magiche menti che li hanno partoriti, forse avevano troppe idee poco chiare.

    Certo che al 15 si sta a casa. ma il sindacato perche’ non interviene in situazioni limite ?

  2. Fausto Poli Rispondi

    17/08/2016 alle 14:15

    Al sindacato gli basta di intervenire una volta all’anno. che pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *