Maltratta i genitori e devasta la casa per avere soldi: arrestato a Campagnola uomo di 35 anni

10/8/2016 – Minacciava e malmenava i genitori per avere denaro. Con la pesante accusa di maltrattamenti in famiglia questa notte, al culmine dell’ennesimo episodio di violenza, i Carabinieri di Campagnola hanno arrestato un uomo di 35 anni che da mesi terrorizzava i genitori, con aggressioni fisiche e psicologiche.

Questa notte poco dopo le 3, rientrato a casa dopo una serata trascorsa a divertirsi con amici,  ha fatto irruzione nella camera da letto dove dormivano i genitori per ottenere 150 euro. Una richiesta di denaro, l’ennesima,  che i genitori non potevano soddisfare (la famiglia vive di una sola pensione), ma ciò ha mandato  su tutte le furie il figlio che prima  ha minacciato i genitori, poi è passato alle vie di fatto prendendo a pugni e calci mobili e porte, rimaste seriamente danneggiate, e spaccando due cellulari tra cui quello della madre.

La donna, che da tempo vive nella paura, ha quindi chiamato il 112.  

Presso l’abitazione giungeva immediatamente una pattuglia della stazione carabinieri di Campagnola Emilia che  ha ricostruiti fatti, accertati anche attraverso le in cui sono stati trovati gli ambienti, a conferma del raptus d’ira dell’uomo. E’ così saltato fuori che i genitori da parecchio tempo erano vittime dei suoi maltrattamenti del figlio.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *