La solidarietà dei reggiani
Un euro per ogni chilo di parmigiano
Sabato vertice per i soccorsi a Reggiolo
Un’amatriciana per Amatrice
I conti correnti per le donazioni

25/8/2016 – Il Consorzio e i caseifici del Parmigiano Reggiano si mobilitano a favore delle popolazioni dell’Italia centrale colpite dal terremoto del 24 agosto. Dopo l’immediato invio (avvenuto ieri) di prodotto da utilizzare nelle mense allestite dalla Protezione Civile, numerosi caseifici, hanno già aderito alla proposta dell’Ente di tutela di destinare ai terremotati un euro per ogni chilogrammo di Parmigiano Reggiano venduto negli spacci aziendali.

L’intervento, denominato “Un euro per rinascere”, si protrarrà fino al 31 dicembre prossimo e, seppure con una diversa destinazione, replica l’operazione che nel 2012 consentì di raccogliere centinaia di migliaIa di euro a favore dei caseifici dell’Emilia e del mantovano colpiti dal doppio sisma del 20 e 29 maggio.

Terremoto in centro Italia

“Siamo vicini nel dolore e nella solidarietà – sottolinea il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano, Alessandro Bezzi – alle popolazioni del Centro Italia drammaticamente colpite dal terremoto. Pensando alle vittime, alle loro famiglie, alle tragedie personali e collettive, ci sentono colpiti come quattro anni fa, quando il sisma devastò tanta parte del nostro territorio e tanti caseifici (37, con danni economici per oltre 100 milioni di euro) spezzando vite, distruggendo case e storie di lavoro”.

Siamo rinati – prosegue Bezzi – grazie all’aiuto di milioni di persone e alla solidarietà di ogni caseificio nei confronti di chi era stato colpito. Siamo rinati per aiutare a rinascere, ed è a questo che oggi ci sentiamo chiamati“.

Il Consorzio ha  aperto anche un conto corrente sul quale tutti i caseifici possono effettuare versamenti a favore delle popolazioni colpite dal terremoto, mentre l’operazione “Un euro per rinascere” partirà all’inizio della prossima settimana, quando i caseifici aderenti riceveranno gli appositi bollini da applicare sul prodotto confezionato e venduto proprio per i fini solidali.

CIRCOLO GARDENIA: UN’AMATRICIANA PER AMATRICE

Il circolo Arci Gardenia di Viale Regina Elena 14 a Reggio Emilia  invita tutti i reggiani a cena Lunedì 29 Agosto dalle ore 19.30 per un piatto di amatriciana in favore delle persone e dei paesi del Centro Italia colpiti dal sisma del 28 Agosto 2016. I contributi raccolti (5 euro  al piatto) saranno versati alla raccolta fondi di Arci nazionale per i terremotati. 

Le donazioni da tutta Italia saranno versate sul conto corrente, intestato ad Arci presso Banca Etica Scarl IBAN IT 36 A 0501803200 000000000041, indicando nella causale: “Terremoto Centro Italia”. Per chi volesse partecipare alla cena di Lunedì chiamate il circolo Gardenia allo 0522/512901 o mandate una mail a [email protected]

La chiesa medievale di Amatrice è crollata (ANSA/ MASSIMO PERCOSSI)

La chiesa medievale di Amatrice è crollata (ANSA/ MASSIMO PERCOSSI)

DIECIMILA EURO DA COOPSERVICE

 A seguito del terribile sisma che ha colpito vaste zone dell’Italia centrale, Coopservice ha deciso di aderire all’appello lanciato dal presidente nazionale di Legacoop, Mauro Lusetti, per la creazione di un fondo di solidarietà finalizzato a sostenere progetti di aiuto alle popolazioni ed alle strutture delle imprese cooperative che avessero subito danni in conseguenza del disastroso evento.

Coopservice ha deciso di devolvere un contributo di 10 mila euro. La cooperativa, inoltre, ha invitato tutti i propri soci e dipendenti a partecipare all’iniziativa sottoscrivendo sul conto corrente: IT17 N031 2703 2000 0000 0011 000, attivato presso Unipol Banca ed intestato a Lega Coop e Mutue dedicato a “Sisma Italia Centrale 24/8/2016”.

“Il grave sisma dell’Italia centrale, le immagini che ci arrivano dalle zone colpite ci hanno turbato nel profondo. Anche se non siamo in zone di insediamento della nostra cooperativa – ha dichiarato il presidente di Coopservice, Roberto Oliviabbiamo sentito il bisogno di aderire all’invito del presidente Lusetti. Invitiamo i nostri soci e lavoratori ad associarsi al nostro impegno e a sostenere l’iniziativa di Legacoop. Siamo certi che non faranno mancare la loro solidarietà, già dimostrata in molte occasioni, tra cui quelle del sisma che ha colpito l’Emilia nel 2012 e dell’alluvione che, nello stesso anno, ha devastato alcune aree della Liguria “

COMUNE DI REGGIO, BANDIERA  A MEZZ’ASTA

Bandiere a mezz’asta nel Municipio di Reggio  in memoria delle vittime del sisma, tra le quali figura anche una famiglia di Reggio Emilia.

Il Comune di Reggio Emilia ha attivato un conto corrente per raccogliere contributi da destinare alle popolazioni terremotate. I cittadini che volessero effettuare versamenti — di qualunque entità — possono farlo sul conto corrente IBAN: IT 95 J 02008 12834 000104429458, indicando come causale COMUNE DI REGGIO EMILIA – PRO TERREMOTO CENTRO ITALIA 24 AGOSTO 2016.

Il tricolore e la bandiera europea a mezz'asta al balcone del Municipio di Reggio

Il tricolore e la bandiera europea a mezz’asta al balcone del Municipio di Reggio

Il versamento potrà essere effettuato in una qualsiasi agenzia UniCredit, senza applicazione di alcuna commissione e tutto l’importo verrà devoluto per la causa di solidarietà.

Primo incontro operativo con i presidenti delle Unioni ed il sindaco del Comune di Reggio Emilia per concordare le azioni di coordinamento degli aiuti: lo ha convocato il presidente della provincia Manghi sabato mattina a Reggiolo , paese reggiano simbolo del terremoto in Emilia del 2012. Parteciperà l’assessore regionale  Palma Costi.

L’appuntamento è per le 9 di sabato 27 agosto all’auditorium Aldo Moro, nelle ex  scuole medie di via Regina Margherita. Subito dopo, alle 10.30, gli stessi Manghi e Costi parteciperanno, insieme al sindaco Roberto Angeli, all’inaugurazione del condominio Paisiello, dichiarato inagibile in seguito alle scosse del 2012, demolito e ora ricostruito ed in grado di ospitare 24 famiglie, oltre 70 persone.

 Come effettuare le donazioni

Donazioni pubbliche e private vengono raccolte sul conto intestato a “La Provincia di Reggio Emilia per le emergenze e la solidarietà“, attivo presso la filiale Unicredit di via Emilia Santo Stefano 18/e con le seguenti coordinate Iban:  IT 12 I 02008 12800 000100658213. Nella causale è necessario indicare “Terremoto Centro Italia 2016“:  le somme versate saranno destinate a  progetti di assistenza e ricostruzione seguiti direttamente dalla Provincia di Reggio

ATTIVI I TRE CAMPI DELLA REGIONE PER 250 SFOLLATI DI MONTEGALLO

Con la prima colazione servita stamattina ai 250 ospiti dei 3 campi assegnati all’Emilia-Romagna nel Comune di Montegallo, in provincia di Ascoli, è pienamente operativa la struttura di assistenza alla popolazione messa in campo dalla Protezione civile regionale. Per la realizzazione hanno collaborato squadre di Hera, che hanno reso possibile una rapida posa in opera di tutta l’impiantistica nei campi.

Tendopoli emiliana a Montegallo

Tendopoli emiliana a Montegallo

Tutte le persone assegnate ai campi hanno trovato posto nelle tende ma, per essere pronti ad ogni eventualità, si è deciso stamattina l’invio di altre tende, in grado di ospitare ulteriori 30 persone. Intanto la grande tensostruttura, parte integrante della colonna mobile regionale, è stata dirottata al campo gestito dalla Regione Marche.
 Il conto corrente della Regione per le donazioni
Sul versante delle donazioni, il Dipartimento nazionale della Protezione civile ha fatto sapere che non servono generi alimentari, indumenti o altro, e quindi non è necessario avviare raccolte in questo senso. Chi vuole contribuire può farlo con un versamento sul conto corrente unico aperto dalla Regione Emilia-Romagna (IBAN IT69G0200802435000104428964 – Intestazione e causale: Emilia-Romagna per sisma Centro Italia).

terremoto regione 1

La cucina mobile della Regione Emilia Romagna

LA CISL: RESTITUIREMO GLI AIUTI RICEVUTI QUATTRO ANNI FA

“Siamo stati terremotati anche noi. In qualche modo restituiremo alle popolazioni laziali, marchigiane e umbre gli aiuti e la solidarietà ricevuta quattro anni fa”.
Lo afferma il segretario generale della Cisl Emilia Centrale William Ballotta, che esprime cordoglio alle famiglie delle vittime.
«Nei prossimi giorni chiederemo alle strutture Cisl delle zone colpite dal sisma quali forme di assistenza e sostegno possiamo portare, perché è nostra intenzione contribuire concretamente al superamento dell’emergenza e alla ricostruzione. Anche la Cisl nazionale si sta già organizzando per gli aiuti. Le comunità terremotate non saranno lasciate sole», conclude Ballotta.

SOTTOSCRIZIONE NAZIONALE DI LEGACOOP

Legacoop lancia una sottoscrizione nazionale fra tutte le aderenti ed i loro soci. I contributi che saranno versati verranno finalizzati a progetti di aiuto alle popolazioni ed alle strutture delle imprese cooperative che avessero subito danni come conseguenza del disastroso evento. Una puntuale e pubblica rendicontazione renderà edotti i sottoscrittori e l’opinione pubblica delle risorse ricevute e di come sono state finalizzate.

Chi volesse effettuare un versamento può farlo attraverso un bonifico nel conto corrente bancario aperto presso Unipol Banca intestato a: Lega Nazionale Coop e Mutue dedicato a: sisma Italia centrale del 24/08/2016 Codice IBAN: IT17 N031 2703 2000 0000 0011 000.

IL CONTO CORRENTE DI POSTE ITALIANE E IL NUMERO SOLIDALE

Poste Italiane è vicina alle comunità del Centro Italia gravemente colpite dal sisma ed è impegnata sin dalle prime ore in azioni di sostegno ai residenti nelle zone terremotate.

Poste Italiane, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, ha istituito un conto corrente attivo già da oggi per le donazioni a favore degli abitanti dei centri gravemente danneggiati dal terremoto. Il conto corrente è intestato “Poste Italiane con Croce Rossa Italiana – Sisma del 24 agosto 2016″c/c 900050, codice IBAN IT38R0760103000000000900050; il codice BIC/SWIFT per inviare bonifici dall’estero è BPPIITRRXXX.

Poste Italiane, inoltre, d’intesa con il Dipartimento della Protezione Civile, ha attivato attraverso l’operatore telefonico Poste Mobile la numerazione solidale 45500 per la raccolta fondi. Tutti i clienti PosteMobile possono donare 2 euro tramite l’invio di un SMS.

 

Be Sociable, Share!

3 risposte a La solidarietà dei reggiani
Un euro per ogni chilo di parmigiano
Sabato vertice per i soccorsi a Reggiolo
Un’amatriciana per Amatrice
I conti correnti per le donazioni

  1. Fausto Poli Rispondi

    25/08/2016 alle 21:07

    Consorzio del Parmigiano Reggiano mi senti ? Ha fatto una magra figura. Ne pas possible ! Speculate sulla morte altrui. Roba da pazzi. Ci sarebbe da fare un giro di pubblicita’ contro il consorzio stesso. Siete dei mentecatti.

  2. Fausto Poli Rispondi

    25/08/2016 alle 21:08

    Soluzione ? Perche’ non fate una donazione ?

  3. Fausto Poli Rispondi

    25/08/2016 alle 21:10

    Va che se fossi io il direttore di una testata giornalistica, in queste situazioni di attualita’ terribile, col cavolo che pubblicherei articoli del genere. In queste situazioni si fa solo cronaca. Inutile mettere in piazza delle vendite pro terremotati. Una vera vergogna. Piuttosto, mangio emmentaal a vita. ma che figura, pensate se lo sapessero gli importatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *