Il sindaco Pizzarotti sfida il buonismo
Parma, tolte le panchine dal piazzale della stazione per evitare “i bivacchi degli immigrati”

27/8/2016 – Le avevano installate tre anni fa per arredare il nuovo piazzale della stazione, completamente rifatto con i lavori del nuovo terminal ferroviario multipiano, e ora quelle panchine sono state tutte rimosse dall’amministrazione comunale di Parma per evitare i ”bivacchi degli immigrati”. E’ il provvedimento della Giunta di Federico Pizzarotti attuato negli ultimi giorni di agosto con un consenso quasi generale dei cittadini. Mentre “Repubblica” paragona velenosamente il 5 Stelle dissidente Pizzarotti a Gentilini, famoso sindaco leghista di Treviso, i  cittadini residenti e i commercianti, evidentemente esasperati, plaudono all’iniziativa.
Invece alcune associazioni di volontariato dicono no al  provvedimento sottolineando come ”sposti solo il problema evitando di affrontare veramente la povertà e il disagio che aumentano”.

Il nuovo piazzale della stazione di Parma

Il nuovo piazzale della stazione di Parma

 

 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Tiziana Rispondi

    26/08/2016 alle 15:25

    È così risolto il problema!!! Togliamo le panchine così sono finiti i bivacchi. Mi chiedo perché non posso più sedermi e riposarmi se sono stanca?? Perché mi si deve togliere questa comodità che è anche un abbellimento territoriale?? Dobbiamo dire che i bivaccatori, i nullafacenti, i vagabondi, i parassiti, gli scippatori,i ladri, ecc.ecc. VINCONO!!! vince anche un sindaco con l’approvazione dei cittadini che per risolvere il problema….toglie le panchine. Non mettiamo più sicurezza in modo che queste cose non succedano, lasciamo che invece delle panchine usino i prati o gli asfalti ( tanto per loro è uguale) lasciamo che portino la loro inciviltà, adeguiamoci ai loro usi e costumi….addio progresso, addio doveri civili e morali….io devo mangiare e se tu non mi dai,come vivo io?? E questo non è razzismo ma solo rifiuto al degrado, alla maleducazione, alla mancanza di rispetto verso i diritti altrui. Ma non c’è voce…sarà sempre peggio!!!! Finché loro, che sono molti più di noi, si prenderanno la nostra libertà e diventeremo come loro erano….SCHIAVI!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *