Finalmente il restyling di piazzale Marconi
Nella rotonda la vegetazione luminosa dell’Expo
Resta lo sconcio del cubo di cemento davanti alla stazione

24/8/2016 – Sconciato prima dalla guerra, col bombardamento della stazione futurista, e poi dal parcheggio sotterraneo, finalmente si sta mettendo mano al restyling di piazzale Marconi a Reggio Emilia. Una riqualificazione basata essenzialmente sulla rotonda (i lavori procedono alacremente) ma che si realizza anche con l’ampliamento del verde. L’intervento sarain settembre, è curato dal paesaggista Giuseppe Baldi. All’interno della rotonda verrà installata una vegetazione luminosa già presentata da Enel ad Expo Milano 2015, costituita da tubi di plastica con luci a led.

La vegetazione luminosa del padiglione Enel all'Expo

La vegetazione luminosa del padiglione Enel all’Expo

L’obiettivo è dare riconoscibilità e visibilità alla piazza, aiutando il luogo a diventare punto di riferimento della zona. Verrà inoltre aumentata la dotazione di verde in prossimità dei passaggi pedonali. L’annuncio è stato dato dagli assessori Maramotti e Tutino alla presentazione della rassegna di food street “In food we trust”, presente anche l’architetto Baldi. Un incentivo e un aiuto a ripulire la zona.

La nuova rotonda del piazzale sarà realizzata grazie al sostegno di: Coop Alleanza 3.0, Hotel San Marco, Matteo Zhu e MediateTech. Al termine dei lavori sarà riasfaltato l’intero piazzale e sarà sostituito il cordolo centrale della corsia servata al ‘kiss and ride’ per un importo totale di 50 mila euro finanziati direttamente dal Comune di Reggio Emilia. Questo intervento segue quello già realizzato nel 2015 con la nuova illuminazione a led ed i nuovi portabici.

Resterà l’orrendo cubo in cemento dell’ascensore del parcheggio, piazzato proprio all’ingresso del terminal ferroviario, che chiude la prospettiva della piazza e di viale IV novembre .  I costi per spostarlo sono al momento proibitivi: anche se è solo un piccolo mostro dei tanti che costellano la città, purtroppo lo vedono tutti.

Be Sociable, Share!

3 risposte a Finalmente il restyling di piazzale Marconi
Nella rotonda la vegetazione luminosa dell’Expo
Resta lo sconcio del cubo di cemento davanti alla stazione

  1. carlo Rispondi

    26/08/2016 alle 15:30

    A quando il parcheggio sopra e sotto alla Mediopadana ed alla predisposizione di servizi necessari per la stazione ( Sala VIP , negozio pluriprodotti ecc.)?
    Carlo Baldi

  2. Un ex architetto reggiano Rispondi

    27/08/2016 alle 15:06

    Non risulta esistere un “architetto” Baldi a Reggio, più probabilmente è l’agronomo.
    Viene da chiedersi se un agronomo può firmare e presentare progetti così.
    Io qualche dubbio lo avrei. Ma evidentemente è molto amico di qualcuno che decide e quindi tutti zitti.

  3. giuseppe baldi Rispondi

    29/08/2016 alle 10:42

    Caro ex Architetto reggiano, per iniziare mi spieghi per quale motivo per fare una rotonda bisogna essere Architetto, in genere le fanno i vivaisti, inoltre non ho mai detto di essere architetto. Punto secondo come agronomo paesaggista, ma semplicemente come agronomo, posso fare ben altro che rotonde, in merito si vada a leggere la legge; punto terzo il lavoro mi è stato commissionato da privati che sponsorizzano la realizzazione. Punto quarto, dovrebbe saper che a volte, ma non sempre, in seguito a lavori realizzati bene, in termini estetici e funzionali, si ricevono riconoscimenti in termini di fiducia e consensi per altri lavori. Mi creda è triste pensare che architetti o ex architetti commentino tali realizzazioni con tanto rancore.
    Concludo che è oltremodo triste diffondere critiche, perchè no rispettabilissime, in forma anonima, è triste, molto triste, per lei. Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *