Credemleasing: utile 7,4 mln nel semestre (+24%)
Costo del credito ai minimi storici, nuovi contratti per 348 mln

17/8/2016 – Il Consiglio di Amministrazione di Credemleasing, società del Gruppo Credem attiva nel settore del leasing finanziario (autoveicoli, strumentale, immobiliare, navale, energie rinnovabili) guidata dall’Amministratore Delegato Maurizio Giglioli, ha approvato nei giorni scorsi i risultati del primo semestre 2016.

L’utile netto è in crescita del 24% e si attesta a 7,4 milioni di euro rispetto ai 6 milioni di euro del giugno 2015. Il margine finanziario raggiunge 18 milioni di euro, +14,6% rispetto ai 15,7 milioni di euro nello stesso periodo dell’anno precedente e risulta influenzato dalla positiva crescita delle consistenze e dalla dinamica finanziaria dei tassi di mercato che ha inciso sui margini di redditività delle operazioni di leasing. Maurizio Giglioli - amministratore delegato Credemleasing

Le rettifiche nette sui crediti sono pari a 2,1 milioni di euro (-13,7% anno su anno) ed il costo del credito scende allo 0,09% degli impieghi lordi, confermando l’eccellente qualità dell’attivo. Il valore complessivo dei nuovi contratti stipulati a giugno 2016 è pari a 348,8 milioni di euro, in aumento del 2,5% rispetto ai 340,3 milioni di euro del giugno 2015.

 Rispetto alla fine del 2015, inoltre, risultano in crescita le quote di mercato relative al valore dei nuovi contratti stipulati nel primo semestre: leasing nautico (31,5% rispetto al 29,4% di  fine dicembre 2015) leasing autoveicoli (1,15% contro l’ 1,13% di fine dicembre 2015) leasing strumentale (4,17% rispetto al 3,78% di sei mesi prima), leasing immobiliare (6,34% contro il  5,03% di fine dicembre 2015).

 Lo stock dei crediti da locazione finanziaria è cresciuto del 4,7% a/a e raggiunge 2,26 miliardi di euro rispetto a 2,15 miliardi di euro a fine giugno 2015).

 I costi di struttura, comprendenti il costo del personale e gli altri costi generali, ammontano a complessivi 6,5 milioni di euro e registrano incrementi in linea con la crescita strutturale della società. Il cost-income si attesta al 32,7%, in ulteriore miglioramento rispetto al 33% di fine 2015 e consolida il buon livello di efficienza operativa.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *