Compra on line due ruote per la bici, ma è una truffa: scovati e denunciati dai Carabinieri due malviventi dell’e-commerce

17/8/2016 – Giovani, agguerriti, spregiudicati: una vera folla di truffatori è all’assalto dell’e-commerce, convinta che difficilmente saranno perseguiti per le loro malefatte. L’ennesimo raggiro, denunciato da un 45enne reggiano, ha permesso ai Carabinieri di Carpineti di individuare e denunciare un ragazzo di 19 anni rumeno, abitante in provincia di Teramo,  e la sua complice, una trentenne albanese che vive in provincia di Pescara. I due con inserzioni civetta nei siti di compravendita più cliccati, offrono accessori e ricambi per bici di marca, ma dopo aver incassato spariscono nel nulla senza consegnare la merce.

Il reggiano, dopo aver  contattato telefonicamente l’inserzionista,  aveva concordato l’acquisto di 2 ruote Mavic Cosmic in carbonio per un importo di 320 euro. Dopo aver versato il corrispettivo,  non vedendo arrivare la merce ha cercato di mettersi di nuovo in contatto col venditore, ma inutilmente. A quel punto ha formalizzato la denuncia ai Carabinieri che sono risaliti al rumeno e all’albanese incrociando i dati del codice IP del computer utilizzato per l’annuncio, della carta prepagata dove erano stati accreditati i soldi e il numero di cellulare chiamato dall’acquirente durante le trattative. Il romeno risulta essere l’autore dell’annuncio e il titolare della carta, mentre l’utenza telefonica è intestata alla donna. Per entrambi è scattata la denuncia per truffa in concorso, ma le indagini continuano per ricostruire il giro d’affari truffaldino della coppia.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *