Comitati per il No, lite nel centro destra
Fratelli d’Italia chiede un “vero” coordinamento provinciale, e naturalmente vuole i suoi posti

18/8/2016 – Comitati per il No: dopo l’alzata di scudi della Lega Nord  contro Forza Italia, oggi interviene la “terza gamba” delcentro-destra, vale a dire Fratelli d’Italia-an: il coordinamento provinciale chiede la creazione di un “vero coordinamento provinciale”, ma a condizione di “condivisione delle scelte e delle responsabilità”. In altre parole anche Fratelli d’Italia vuole i suoi posti.
“Come forza antagonista al governo renziano e all’amministrazione cittadina – scrive Fratelli d’Italia provinciale –  ci duole rilevare come ancora una volta, in questo caso in relazione alla formazione dei Comitati del No al Referendum, il centrodestra reggiano si perda in inutili polemiche intorno a nomi e a presunte cariche invece che marciare compatto in vista dell’obiettivo.
FDI-AN ritiene sia prioritario e doveroso in primo luogo informare la cittadinanza sulle ragioni del No e contestualmente presentare controproposte di riforma serie, concrete e veramente utili all’ammodernamento del sistema Paese. 
In quest’ottica FDI-AN – aggiunge la nota – si rende disponibile a creare un vero coordinamento provinciale del Comitato del No, ponendo come condizione imprescindibile la condivisione delle scelte e delle responsabilità. 
Se ciò non sarà possibile, FDI-AN sarà comunque attiva nei prossimi mesi attraverso una capillare campagna di informazione sul territorio e sui mezzi di comunicazione”. 
Nei giorni scorsi il coordinatore regionale di forza Italia Massimo Palmizio ha annunciato la nomina di Giuseppe Pagliani a coordinatore provinciale reggiano dei Comitati del No. In men che non si dica, il segretario emiliano della Lega Nord Gianluca Vinci (che è reggiano e siede in consiglio comunale all’opposizione insieme a Pagliani) ha nominato Matteo Melato, commissario del Carroccio locale, coordinato provinciale dei Comitati.
E’ evidente l’investitura di Parisi a “ricostruttore” di un partito dei moderati, partendo da Forza Italia, ha invelenito a livello nazionale i rapporti già non facili con Salvini. E anche a Reggio se ne sentono gli effetti.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *